mercoledì 9 giugno 2021

FLORENCE BOOK PARTY 2021 - IL FIRMA COPIE PIÙ ANIMATO ( ED AMATO) DE LA CITTÀ DEI LETTORI

LEGGERE CAMBIA TUTTO


Cari amici, nonostante il durissimo periodo trascorso, sembra finalmente di intravedere la luce in fondo al tunnel. Si comincia ad assaporare un graduale ritorno alla normalità; alle cose che ci piacciono e ci fanno stare bene e riusciremo a concretizzare uno dei momenti più attesi dell'anno per noi appassionati lettori e, mai come quest'anno, la voglia di stare insieme e vivere momenti di gioia e passione condivisa è urgente e desiderata.
E, forse anche per questo, la quarta edizione del Festival "La città dei lettori" e, nello specifico, il Florence Book Party saranno ancora più belli e senza precedenti! 

Oggi a Villa Bardini c'è stata la conferenza stampa che ha svelato il programma completo offerto quest'anno dal Festival - a dir poco straordinario, fregiato di nomi illustri e itinerante in ben 9 città della provincia toscana anche se il vero cuore e fulcro resta sempre Villa Bardini - e possiamo finalmente rivelarvi quali saranno gli oltre trenta autori ed autrici che saranno presenti (come piace dire a noi) "al firma copie più festoso e coinvolgente di sempre" per incontrare i loro lettori nell'incantevole cornice di uno dei più bei giardini di Firenze che affaccia sul panorama mozzafiato della città. 




Ma prima di presentarvi gli amati autori che ci delizieranno con la loro presenza è doveroso il nostro sentito ringraziamento a Gabriele Ametrano e l'organizzazione tutta del Festival La Città dei Lettori che, ancora una volta, ha coinvolto Il Bello di esser letti in questo evento così bello e che ci vedrà protagoniste in altre occasioni future, sempre inerenti al Festival, ma al di là dell'evento madre a Villa Bardini: presentazioni, panel, confronti e approfondimenti sui generi a noi cari; insomma... restate sintonizzati e, insieme, ne vivremo delle belle! 


Domenica 29 Agosto 
dalle 11:00 alle 13:00 
      vi aspettano a Villa Bardini:

ANNA PREMOLI
Tutto a posto tranne l'amore 

FEDERICA BOSCO
Un angelo per sempre

SARA RATTARO
Una felicità semplice

VALENTINA VANZINI
Mia suocera è un mostro

ANNA ZARLENGA
Fidanzato part time

PAOLA CHIOZZA
Nessuno mi può giudicare

PAOLA SERVENTE
Il problema è che ti penso

MONIQUE SCISCI
La distanza che ci separa

ADELE VIERI CASTELLANO
Figlia di Roma

FRANCESCA CANI
Isabelle D'Este - Il regno del diamante

LORNA OLIVIERO
Il nostro secondo primo appuntamento

NAIKE ROR
Always be my baby

VIVIANA PICCHIARELLI
Il giardino della locanda dei libri

EMILY PIGOZZI
La trama dei sogni

LEA LANDUCCI
Una gioia

BENEDETTA CIPRIANO & SILVIA BONIZZI
Perdutamente tuo

CRISTINA ROBIN
Soundless

CARLOTTA PUGI
Il peccato più dolce

VERONICA VARIATI
La danza del ciliegio

JENNY ANASTAN
Mad love

MARILENA BARBAGALLO
Black Dinasty

ALICE BIANCHI WINCHESTER
White love

SILVIA CARBONE
Bullet . Skulls of Hell

DARIA TORRESAN
Sound of silence

BRUNILDA BEGAJ
The Aristocrats

ELENA MEARINI
I passi di mia madre

VALENTINA TORCHIA
Ti sento

NICOLE TESO
Loving the demon trilogy

ELISA TRODELLA
Non baciare sua maestà il ranocchio

MARCO MARTUCCI
La perfezione

VALENTINO NOTARI
Cosplaygirl

DIEGO GALDINO
Una storia straordinaria


FBP 2020

FBP 2019



FBP 2018










Noi siamo pronti per dare inizio alla festa.
E voi?
Non potete proprio mancare!

Appuntamento al Belvedere di Villa Bardini,
ingresso Costa San Giorgio 22,
Domenica 29 agosto 2021



venerdì 28 maggio 2021

recensione: UNA GIOIA di Lea Landucci

 Ad un mese preciso dalla sua uscita, oggi torno doverosamente sul blog dopo una lunga assenza per parlarvi di Una Gioia di Lea Landucci, perchè non potete assolutamente perdervelo! Questo è davvero un romanzo speciale la cui lettura mi ha sorpresa, commossa e divertita.
Sorpresa per l'incredibile quantità di temi trattati ma ancor più per la sagacia e la profondità con cui l'autrice ci si accosta, toccandoli in maniera schietta e diretta (un po' come è solita fare lei di persona) e con un'incisività che entra nel profondo del lettore.
Commossa perché ci sono non solo delle "scene" ma dei veri e propri "percorsi" interiori che i personaggi compiono per svilupparsi nella loro pienezza che mi hanno toccato il cuore.
Divertita perché, se conoscete Lea per aver letto i suoi due precedenti romanzi (Mai una gioia e Mai dire mai) o seguite il suo blog Cicklit Italia sapete già che è un uragano di simpatia e la sua comicità è fantastica perché intelligente e mai banale.
Insomma, un romanzo da non perdere non solo per evadere con un cicklit romantico e divertente ma anche per regalarsi una vera e propria coccola che rimetta in sesto l'umore e che porti speranza. Esiste una gioia per tutti, dobbiamo solo non aver paura di coglierla!

La vita non è fatta solo di calcoli e quantità misurabili.
Ci sono quei ventuno grammi di anima
che fanno tutta la differenza di questo mondo.
E me lo hai insegnato proprio tu.



opinione di Sangueblu

Personalmente è il primo libro di Lea che leggo e due cose vi posso subito dire: la prima è che potete leggere tranquillamente Una Gioia senza aver letto i precedenti anche se i personaggi coinvolti sono gli stessi perché si può tranquillamente seguire dall'inizio alla fine come fosse uno stand alone. Ma qui arriva la seconda cosa che devo dirvi: appena lo chiuderete non potrete fare a meno di recuperarli perché il mondo creato da Lea Landucci - e soprattutto il suo modo di raccontarcelo - è bellissimo e ne vorrete ancora e ancora!
Da dove posso cominciare per raccontarvi cosa ho amato di questo libro?
Partiamo dallo stile: impeccabile. Lea non sbaglia un colpo. Scrive in maniera semplice e diretta con una eleganza e una pulizia che rendono la lettura molto soddisfacente e scorrevole.
Lea è anche poetica. Romantica all'inverosimile ma mai stucchevole. Non so dirvi quante frasi meravigliose abbia sottolineato per leggerle e rileggerle, un giorno. A rendere il libro fluido e piacevole aiutano anche i pov alternati e soprattutto i dialoghi, talvolta messi anche in forma epistolare o di messaggi di testo, davvero brillanti. Un'altra cosa che ho apprezzato tantissimo è stato il tocco di assoluta modernità e attualità di aggiungere QRcode interattivi per poter apprezzare in prima persona e in tempo reale delle cose direttamente collegate al romanzo.

I temi trattati mi hanno regalato una lettura ricca e coinvolgente. La maternità e il non volere o dovere essere una madre solo perché la società o un cliché ce lo impone. Il rifarsi una famiglia quando ci sono dei bambini di mezzo, con tutti i sentimenti connessi sia dei piccini che anche dei grandi. Il tema dell'amore per gli animali e quanto bene facciano alla vita di tutti. Il tema dell'amicizia, della complicità del coraggio. E poi anche quello attualissimo del Covid, che Lea è riuscita ad inserire con una trovata geniale e assolutamente plausibile e ben riuscita che secondo me è un valore aggiunto al romanzo.

E poi i personaggi: semplicemente magnifici!
Ben caratterizzati con i loro pregi e i loro difetti: una vera e propria carrellata di personalità ben sfaccettate e dai mille colori, tanto da diventare importanti e quasi "ingombranti" per la loro importanza anche quando sono secondari, ma perfettamente equilibrati nella narrazione tanto da creare un coro di voci armonico e ammaliante. Anche con pochi tratti, Lea è riuscita a farci capire alla perfezione con chi abbiamo a che fare. Vi dico che sono riuscita ad apprezzare - e anche ad amare - persino il dispotico suocero di Alex, il professor Guglielmini, che mi ha prima fatta arrabbiare e poi intenerire; a differenza di Marina, egoista e superficiale come poche, che probabilmente avrei ancora voglia di pendere a sberle! Il fantastico duo di Super Amiche Sabrina e Daniela sempre pronte a sostenere la loro partner in crime sia quando c'è da fare follie che quando c'è da "mettere la testa a posto" e prendere le decisioni giuste. 
La cangnolona Carmen, vero e proprio personaggio in questo romanzo; l'amore di e per questo cane traspare dalle pagine e arriva talmente potente che se non lo avete già vi verrà voglia di prendere un cane da tenere con voi e non lasciare mai più!
Concedetemi di mettere tra i personaggi anche il dinosauro ZZ perchè per me se lo merita senza dubbio.
E poi, prima di arrivare ai due protagonisti principali su tutti c'è lei: Gioia, alias "Bestia Sanguinaria" come a volte la descrive terrorizzata Cristina nei suoi primi approcci con lei (ci sarà da ridere di gusto ve lo assicuro!) Una bambina prodigio che ha un'intelligenza acuta e una lingua arguta e tagliente nonostante i suoi cinque anni e mezzo... una cosa da lasciare a bocca aperta.
Il suo ruolo nel romanzo è fondamentale sia per creare scompiglio che per far evolvere il personaggio di Cristina. Se infatti innamorarsi di Alex sarà facile ben più difficile sarà accettare la presenza di una bambina - lei che con i piccoli non sa proprio che pesci prendere non sentendosi minimamente materna - e n più di una bambina ostile, decisa con tutte le sue forze a mettere i bastoni tra le ruote nella relazione con il suo papà che sogna di veder tornare insieme alla sua mamma.
Come se non bastasse a complicare la relazione e la vita di Cristina arriva il Covid19 (trovata semplicemente geniale!) e una convivenza forzata causa lock down niente meno che nella villa del burbero suocero e della ex-moglie Barbie sempre in agguato.
Cristina è strepitosa: mi ha fatto troppo ridere ed è un personaggio che ti fa entrare subito in empatia con lei. Mi è piaciuta in tutta la sua genuinità, nel suo cadere e rialzarsi, nel suo sbagliare e nel suo lasciarsi sempre sopraffare dalle emozioni, nel bene e nel male.
Capitolo a parte lo dedico ad Alex, mio personaggio preferito in assoluto ed entrato prepotentemente nella mia personale top ten di uomini "di carta e inchiostro" preferiti. Adoro la sua classe e la sua eleganza, il suo modo di esprimere i suoi sentimenti, la sua dedizione nell'essere padre, il suo modo di prendere la vita. La sua dolcezza, il suo coraggio; il suo orgoglio e il suo modo di affrontare il dolore e curare le ferite. Insomma... non sono riuscita a trovargli un solo difetto! E le sue mail me le ricorderò a lungo così come mi rimarrà impressa a fuoco la scena del video in cui canta insieme a Gioia. Purtroppo non posso svelarvi nulla di più ma vi garantisco che troverete tra le pagine di questo romanzo anche voi una forma di gioia dolce e pura che vi scalderà il cuore!

Non posso pensare di vivere una vita diluita solo perchè quella che potrebbe rendermi felice all'inizio
mi ubriacherà, mi farà vomitare e stare male.
Eccoti la mia incoscienza, che per una volta spero ti contagi.
Voglio vedere cosa c'è dietro quell'angolo che abbiamo quasi raggiunto, e capire se avremo voglia di svoltare insieme

Il mio voto: 5 stelle meritatissime

Grazie a Sperling&Kupfer per la copia 

L'autrice


Lea Landucci vive a Firenze, è ingegnere informatico, attrice e insegnante di improvvisazione teatrale. Cura il blog Cicklit Italia dove parla della sua grande passione: i romanzi rosa. Ha iniziato a scriverne uno per scoprire se fosse possibile improvvisare anche nella scrittura e, da quando ha scoperto che le sue due più grandi passioni possono convivere, non ha più smesso. Se non è su un palco o in sala prove, probabilmente la troverete al computer a giocare con le parole e personaggi di nuove storie da raccontare.

Il libro

editore: Sperling & Kupfer
genere: cicklit
pagine:358
prezzo:
12.90 euro
eBook: 6.99 euro

Trama



In teoria, Alessandro Rindi, detto Alex, è l'uomo ideale: trentasette anni, ortopedico, affascinante, sexy, ma anche gentile e premuroso.In realtà si porta dietro un bagaglio non indifferente: una ex moglie egocentrica e viziata, un ex suocero troppo presente e una figlia birichina e super intelligente, con la straordinaria capacità di dire la cosa sbagliata al momento sbagliato. Quando Cristina lo conosce, dopo un brutto incidente, si rende conto che Alex non potrebbe essere più incompatibile con la sua vita e la sua viscerale insofferenza per i bambini. Ma questo incontro la porterà a mettere tutto in discussione , ad affrontare paure e fragilità con coraggio, un pizzico di follia e l'immancabile supporto di Daniela e Sabrina, le sue migliori amiche. Riusciranno Alex e Cristina a trovare un eqilibrio e la tanto sospirata felicità?

domenica 18 aprile 2021

recensione: LA VERITÀ CHE HAI SEMPRE SAPUTO di Kandi Steiner



Ogni coppia affronta delle sfide che la rafforzano o la dividono.
A volte scappiamo dai nostri problemi,
altre ci prendiamo per mano e lottiamo insieme.

Dopo La verità che non ti ho detto oggi, sul Bello di esser letti, vi parlo di La verità che hai sempre saputo che ci conduce all'atto conclusivo di questa dilogia nata dalla penna magistrale di Kandi Steiner. Finalmente conosceremo la scelta di Charlie che potrebbe dare un'altra chance a Cameron e far ripartire un matrimonio arrivato al capolinea oppure rifugiarsi tra le braccia calde e rassicuranti di Reese, il ritrovato amore adolescenziale.
Volete sapere se ho avuto il finale che volevo?
La mia risposta è SÌ.
Ma non senza restare col cuore in gola e il respiro sospeso fino all'ultimo perché non ero assolutamente certa di che piega avrebbe preso la situazione; fino alla fine non era scontato che avrebbe scelto LUI
La Steiner non mi ha risparmiato tensione e batticuore, emozioni che si sono susseguite in un crescendo di ansia, tenerezza, empatia e chi più ne ha più ne metta nella consueta giostra che solo lei sa mettere in piedi. E quale meraviglia, ogni volta, salirci sopra!
Dopo giorni che l'ho terminato sono ancora davvero emozionata... La lettura di questo libro mi ha lasciato tanto perché è davvero "vero", reale, senza edulcorazioni ma di grande tenerezza nascosta tra le righe. L'introspezione che dà voce ai risvolti più intimi dei pensieri e dell'anima dei personaggi fa sì che il lettore si immedesimi perfettamente nelle dinamiche che muovono le azioni e gli sbagli di ognuno, comprendendoli senza mai giudicarli.
A fine lettura posso dire che questa coppia di romanzi, anche se tratta un tema opprimente che può sembrare spaventoso come quello di un'infedeltà coniugale e la crisi di un matrimonio, è stato trattato con tanta intelligenza e sensibilità da renderlo bellissimo; perciò, in fin dei conti, secondo me è principalmente un libro che fa riflettere, anche se veicolato da un linguaggio senza filtri che non risparmia dolore. 
Date una possibilità a questi due romanzi, ma anche a tutti gli altri di questa autrice spettacolare dal talento eccezionale. Io li ho adorati tutti e questa dilogia, forse ancor più degli altri, conserverà un posto speciale nel mio cuore.



editore: Always Publishing
genere: romance contemporaneo angst
pagine: 277
brossura: 10,50 euro
eBook: 3.99 euro

opinione di Sangueblu

Spostai gli occhi dall' uno all'altro.
Li odiavo entrambi.
Ma li amavo entrambi, anche.
E per questo motivo odiavo me stessa.

Avevamo lasciato Charlie "intrappolata" in un matrimonio infelice ma che, non per questo, è senza amore. Tra quelle che sembrano ormai ceneri c'è infatti una brace che Cameron è deciso a non fare spegnere e per attizzarla è pronto al tutto per tutto. Lui  ama sua moglie anche se è sempre stato incapace di esternare a parole i suoi sentimenti e, negli ultimi, anni ha solamente smesso di compiere tutti quei gesti che sapevano parlare al suo posto e, una volta preso coscienza di questo, vuole lottare con tutte le sue forze per riconquistarla e dimostrarle non solo che la loro storia non è ancora pronta a mettere la parola fine ma anche che Reese non è la persona giusta per lei.
Ha solo otto settimane; due mesi di tempo per provare a riconquistarla aprendogli il suo cuore svelandole finalmente tutte quelle verità che tiene blindate dentro di sé.

Già da questo mio inizio credo che trapeli quanto io ami questo personaggio, nonostante tutti i suoi limiti. Anche se tutti e tre protagonisti che narrano la storia a punti di vista alternati ci mostrano tutte le loro fragilità, i loro pensieri più intimi, le loro paure e le loro speranze credo che il viaggio introspettivo di Cameron sia superiore a quello degli altri due: più coraggioso; più impegnativo. E' persino più generoso nel mettere la felicità di Charlie prima della sua, anche se questo vorrebbe dire perderla.
Cameron è un uomo che ha avuto un'infanzia complicatissima; ha visto la madre uccisa da un padre violento che gli ha rubato tutte le parole e ha imbottigliato tutte le sue emozioni e ha dovuto lavorare davvero tanto su sé stesso per poter affrontare il dolore che porta addosso come uno zaino pesante che lo schiaccia e che lo intralcia nel suo percorso e che anche senza veramente volerlo lo rallenta e lo allontana sempre più da Charlie.

Charlie che debole e insicura a causa della frustrazione di un matrimonio in cui si sente la sola a remare, devastata dal dolore della perdita dei figli, deve solamente trovare il suo baricentro che secondo me va al di là di quello che può trovare con un uomo o con un altro... L'arrivo di Reese è stato solo il detonatore per far esplodere quella bomba che c'era dentro ci lei, caricata di anni di repressione, rabbia e frustrazione. La miccia per riaccendere un fuoco che sembrava spento; un porto sicuro in cui trovare conforto e comprensione. 

Ma anche Reese ci mostrerà in questo secondo volume un altro aspetto di sé (e personalmente mi ha molto sorpresa) e ci sarà una complicazione non indifferente a rimescolare le carte in tavola.
La cosa più bella di questo romanzo, insieme al modo in cui l'autrice è riuscita perfettamente a farcelo respirare, è che ogni singolo protagonista si trova davanti ad una nuova opportunità e in un certo senso ha la possibilità di rimediare agli errori del passato. Lo fa Charlie con il desiderio di sentirsi di nuovo felice, considerata ed amata; lo fa Reese con quell'amore che avrebbe voluto vivere da ragazzo e non ha vissuto; lo fa Cameron con il suo matrimonio e con sé stesso abbattendo i muri che lui stesso ha costruito.

Una storia struggente e coinvolgente fino all'ultima pagina che ricorda infondo che la vita ha questo pregio: sa regalare giorni felici che sono in grado di cancellare i momenti più cupi. 

Quello della scelta, concedetemi di dirlo, secondo me è stato un momento bellissimo.
Vi assicuro che per come ci si arriva non sarei mai riuscita ad indovinarla, anche se ci speravo con tutto il cuore e devo dire che sono stata ripagata con gli interessi.

Da questo momento in poi sceglierò te.
Ogni giorno, ogni minuto, ogni secondo della mia vita.
Il pianto ruppe la mia voce, ma non cercai di trattenere la mia emozione.

Non l'ho fatto nemmeno io!
E il mio voto è 5 stelle.

Grazie alla Always Publishing per la copia in anteprima.

martedì 30 marzo 2021

recensione: LA VERITÀ CHE NON TI HO MAI DETTO di Kandi Steiner



Non so se sono cinque stelle piene piene ma senza ombra di dubbio Kandi Steiner si conferma una delle mie autrici preferite in casa Always Publishing e anche con La verità che non ti ho mai detto, ci regala un romanzo pieno di emozioni e che scandaglia in profondità l'anima dei tre protagonisti. Sì, avete letto bene: i protagonisti sono tre e, alla fine di questo romanzo che lascia tutto in sospeso, non saprete bene per chi fare il tifo. Perchè come si possono giudicare il dolore, i silenzi, o il modo di ognuno di provare amore e dimostrarlo? Entrerete nella mente e nello stato d'animo di questi personaggi talmente in profondità da comprendere e giustificare ogni loro azione perché se pur in un contorto, triste e personalissimo modo tutto ha un suo senso. Anche se, per tirare le somme e scoprire come andrà a finire tra Charlie, Reese e Cameron dovremo aspettare l'uscita - per fortuna davvero vicinissima - del secondo e conclusivo volume. Ovviamente sono curiosissima! Nella mia recensione proverò a spiegarvi il perchè...

Si dice che ci siano sempre due versioni di ogni storia.
Ma di alcune ne esistono tre.
Come i cuori coinvolti




opinione di Sangueblu

Era come se avessi nuotato controcorrente per anni e anni, esausta, e che finalmente ora mi fossi lasciata andare per galleggiare nella direzione in cui mi avrebbe portato il fiume.
Non mi sentii in colpa, nè triste, nè arrabbiata con me stessa.
Mi sentii sollevata.

Kandi Steiner è diventata un'autrice irrinunciabile per me. Sul serio, non potrei più rinunciarci anche se so già prima di cominciare ogni suo nuovo libro che soffriro. E soffrirò in profondità perchè è talmente capace di farmi immedesimare nei suoi personaggi, di farmi entrare nelle loro teste e nelle loro anime che quello insieme a loro è un vero e proprio viaggio sulle montagne russe. Ma proprio per questo, e chi ama le montagne russe lo sa, il rovescio della medaglia, il premio per la paura e la vertigine è proprio la gioia e l'estasi che quella vertigine ci fa vivere. Con la Steiner si soffre, ma si vola. Ci si commuove. Si sente battere forte il cuore. Ci si sente vivi.
Perchè il romanzo lo vivi proprio accanto a quei protagonisti. Non li osservi semplicemente ma senti le loro emozioni, le loro paure, le loro speranze, i loro dolori facendoti mille domande anche su te stesso; sulla tua vita, sui tuoi pensieri e le tue emozioni a riguardo non riuscendo a fare a meno di chiederti cosa faresti tu se ti trovassi al loro posto. Perché se non è mai facile giudicare le azioni degli altri, soprattutto quando sono dettate dallo spirito di sopravvivenza a un grande dolore, in questo caso è davvero impossibile. Almeno per me è stato così... perché man mano che scorrono le pagine le cose si complicano ma si fanno anche più chiare.
Ci sono tre persone; tre cuori coinvolti.
Quello di Charlie, una donna dolce, tenace, apparentemente remissiva che è "bloccata" in un matrimonio in crisi, che non la rende più felice ma che si illude di poter conservare cercando in una routine cristallizzata qualsiasi segnale che le faccia ritrovare il vecchio Cameron, l'uomo che ha sposato e con il quale ha vissuto un idillio fino al momento della perdita dei loro gemelli, cinque anni prima.
Cameron, un uomo chiuso ed enigmatico, capace quando vuole di grandi gesti significativi ma che a causa di un'infanzia dura e difficile è totalmente incapace di comunicare.
E Reese. Un uomo pieno di rimorsi e di rimpianti ora determinato a "tornare" a casa e conquistarsi quella felicità che sente di meritare per riuscire a guardare avanti.

Mi si spezzò il cuore per lui, per quel ragazzo che un tempo era il mio vicino di casa e ora era un adulto senza una famiglia da cui tornare. I miei genitori erano la cosa più simile che avesse a dei familiari e mi resi conto che io rientravo nella stessa categoria.
Per Reese, io ero "casa".

Reese era stato il primo amore di Charlie, anche se la differenza di età e il fatto che fosse il fratello della sua migliore amica non avevano mai portato a nulla di concreto tra loro. Quando poi Reese era partito con tutta la sua famiglia per New York ogni sogno ad occhi aperti era stato accantonato... fino al suo ritorno. 
Reese adesso trova una donna, una donna che è la stessa ragazza che anche lui aveva sempre desiderato ed amato senza mai confessarglielo. Il Girino che aveva accompagnato con la sua presenza costante tanti momenti della sua vecchia vita e proprio in via della loro lunga conoscenza, oltre ai sentimenti che lui prova per lei, lo fanno subito accorgere che qualcosa in lei è cambiato. Qualcosa non va anche se dall'esterno lei si impegna a mostrare che tutto vada bene.
Così, complice il lavoro nella stessa scuola e l'infelicità e il bisogno di conforto di entrambi si riavvicinano. Sempre di più. Forse troppo.
E probabilmente adesso è troppo tardi...

Perchè Cameron, nonostante i suoi errori e i suoi silenzi, a quella donna non ci vuole rinunciare.
Ma se la merita una seconda opportunità?
Riuscirà a rimettere insieme i pezzi di un cuore che è andato in mille pezzi i cui frammenti ha raccolto un altro uomo? Attendo con ansia il prossimo volume, in uscita ad Aprile, perchè sono interessata alla sua versione.

Il mio voto: Quattro stelle e tre quarti

Grazie ad Always Publishing per la copia in anteprima.

L'Autrice


Kandi Steiner è un'autrice bestseller e un'estimatrice di wiskey che vive a Tampa. Nota per le sue storie che sono delle vere "montagne russe emotive" ama portare alla vita personaggi pieni di imperfezioni, e scrivere storie d'amore intense e realistiche. Kandi ha conseguito due lauree all'Università della Florida centrale in Scrittura Creativa e Marketing e Pubbliche Relazioni, ed è specializzata in studi femminili. Ha iniziato a scrivere sin dalla quarta elementare, dopo aver letto il primo capitolo della Saga di Harry Potter. i è dedicata al genere Romance dopo il college, perchè è un'inguaribile e incrollabile romantica e le piace mettere in luce le sfide così come i trionfi dell'amore. Di Kandi Steiner la Always Publishing ha già pubblicato Per il mio amore Wiskey e La strada dei nostri cuori.
In questa foto uno dei mometi più felici della mia vita, quando ho potuta incontrarla al Festval del Romance aRoma, nel 2019 grazie alla Always Publishing Editore.

Il libro

editore: Always Publishing
genere: contemporary romance
pagine: 260
prezzo cartaceo: 10.50 euro
eBook: 3.99 euro

Trama

Il matrimonio di Charlie Pierce, giovane maestra elementare, è sempre stato un'unione felice. Lei e suo marito Cameron si sono amati in modo incondizionato, hanno trascorso la vita contando sempre uno sull'altro finchè un evento tragico non li ha segnati per sempre. Dopo cinque anni da quel fatidico giorno, la casa che un tempo rappresentava per loro un luogo magico pieno d'amore e piani per il futuro, adesso è un guscio vuoto, colmo di silenzi e incomprensioni. Nel loro matrimonio qualcosa si è spezzato : qualcosa che Charlie desidera ricucire, ma che Cameron preferisce ignorare. Quando a Mount Lebanon torna Reese Walker, il primo amore di Charlie, sentimenti sopiti da anni si risvegliano improvvisamente nei cuori di entrambi. Reese è in grado di capirla, consolarla, di ricordarle la persona che era un tempo. Ma Charlie è davvero pronta a smettere di lottare per l'uomo con cui ha sognato tutta una vita insieme e gettarsi tra le braccia di Reese, il ragazzo che le aveva rubato il cuore così tanti anni prima?
Si dice che ci siano sempre due versioni per ogni storia. Ma di alcune, ne esistono tre. Come i cuori coinvolti.


martedì 9 febbraio 2021

recensione: TUTTO L'AMORE CHE RESTA DI NOI

Io rifarei tutto, tutto Luca se servisse per riavere te e Gaia. E non me ne frega un cazzo se agli altri può sembrare folle. Io sarò sempre un po' spezzata e te sarai sempre quello schivo e ferito dalla vita, ma insieme noi diventiamo di nuovo interi.
Insieme noi ci aggiustiamo a vicenda.


Oggi Silvia Ciompi e Sperling&Kupfer ci fanno un grande regalo: una novella (eBook a soli 99 centesimi) in cui ritrovare, otto anni dopo, i protagonisti dei due meravigliosi ed indimenticabili romanzi di questa giovane autrice che, grazie alla sua straordinaria sensibilità e al suo modo di metterla su carta in maniera tanto poetica e potente, si è conquistata un posto di elezione nel mio cuore. Tutto l'amore che resta di noi è una vera chicca, assolutamente imperdibile se avete già letto Tutto il buio dei miei giorni e Tutto il mare è nei tuoi occhi. Scoprirete che Teschio, Camille, Bolo e Gheghe hanno ancora molto da raccontarci perchè...

il lieto fine è solo l'inizio!

opinione di Sangueblu

Sono cresciuti insieme. 
La ragazzina che era a vent'anni ha lasciato il posto alla donna
forte e determinata, gli ha ucciso le insicurezze,
gli ha placato gli incubi durante la notte,
non l'ha lasciato mai andare via. 

È un giorno di sole in città e tra poco si giocherà la partita. Teschio e Bolo sono in macchina , diretti verso lo stadio, la loro grande passione comune. A un primo sguardo nulla sembra cambiato: sono ancora loro, i due amici di sempre, eterni ragazzi pronti a fare casino. In realtà basta guardarli meglio per rendersi conto che sono cresciuti, che la vita, con le sue responsabilità, li ha trasformati in uomini. Camille, dal sedile del passeggero, osserva un po' loro, un po' Gaia, la bambina sua e di Luca, un piccolo tornado che ha ereditato il meglio di entrambi. E intanto pensa a Ghehe, grande assente in quell'auto, ma non nel cuore di Bolo, che ne sente la mancanza ogni giorno ed è deciso a riconquistarla dopo che se ne è andata di casa senza dargli una spiegazione. O forse una spiegazione c'è, ed è tanto semplice quanto terribile: ovvero che il primo amore, se non muta e matura, è destinato a finire. 
Ma anche se così fosse, si può smettere di lottare per chi si ama?

Insomma lo avete già capito dalla trama: ci sarà da soffrire (anche stavolta!)...
Ma, dopo tutto, se avete già letto i suoi libri saprete già che la sofferenza è connaturata nei personaggi spezzati di Silvia ma anche nel suo modo di scrivere, così vivido, intenso, oserei dire "di pancia". Ed è proprio questa sofferenza a rendere tutto così bello e meritevole. Ancora una volta, e questa volta le sono bastate perfino poche pagine, è riuscita a commuovermi e ad emozionarmi in un modo che ormai è tutto suo. Non me ne vogliano le numerose scrittrici che amo e stimo ma sono sempre più sicura che Silvia Ciompi sia un talento davvero particolare, di una bravura e una sensibilità fuori dal comune, e sa toccare delle corde del mio cuore come mai nessuno.
Scrive storie (apparentemente) semplici, che parlano di quotidianità in un linguaggio "semplice" ma che lei riesce a elevare a pura poesia. Stessa cosa per i temi che tratta che con la sua penna e la sua sensibilità raggiungono vette altissime e insieme a tanto dolore regalano anche tanta speranza.
Silvia riesce a far sorridere tra le lacrime.
Riesce a scavarti dentro con i suoi personaggi e le loro frasi che restano indelebili nel lettore come tatuaggi... 
Silvia ti fa riflettere e ti fa sentire un lettore privilegiato se hai la fortuna di leggere quello che scrive.
Lo so, la mia sembra una dichiarazione d'amore e in effetti lo è.
Sono innamorata della scrittura di Silvia, di quella sua anima che riversa nelle parole che sceglie di usare; sono innamorata fin dal primo momento che ho scoperto Tutto il buio dei miei giorni (di cui trovate QUI la mia recensione) dei suoi personaggi e del loro mondo.
Non mi stancherò mai di consigliare a tutti di dar loro una possibilità perché quello insieme a loro è un vero e proprio viaggio...
Che con non si conclude, grazie alla bellissima novella uscita oggi.

Ma anche perché, tra pochi giorni, continuerà insieme a due nuovi protagonisti: Lorenzo e Calimero (Clelia) nel suo romanzo dal titolo Volevo solo sfiorare il cileo.

Grazie a Silvia Ciompi e a Sperling e Kupfer per questa lettura in anteprima!


Facciamo un figlio mio e tuo. Adesso. 
Lei lo guarda perplessa, un po' spaventata e un po' emozionata, ma lo capisce subito che lui sta dicendo sul serio, che ce lo farebbe un figlio con lei, in quella notte d'estate torrida da soffocarci nelle quattro mura di casa loro.
"Che eri pazzo l'ho sempre saputo, ma non fino a questo punto" e scoppia a ridere nervosa.
"no, sul serio, Marghe. Facciamo un bimbo, verrà con i tuoi occhi e i miei ricci, e sarà per sempre nostro, sarà la miglior parte di noi, la cosa più bella che avremmo mai fatto, sarà..."

Ovviamente non posso dire nulla sulla storia, già breve, per non sciupare nessuna delle cose che vi aspettano. Sono certa che mi capirete e me ne sarete grati e per tutti voi sarà bellissimo partecipare alla festa perfetta, insieme a tutti i nostri vecchi amici!

Voto 5 stelline

L'autrice




Silvia Ciompi, classe 1993 vive in Toscana. Scrive da sempre e ovunque: diari, poesie e ora romanzi. Ha esordito prima su Wattpad e poi in libreria con il romanzo Tutto il buio dei miei giorni seguito da Tutto il mare è nei tuoi occhi, facendo sognare migliaia di lettori.

La novella


eBook
pagine: 104
prezzo: 0,99 euro

lunedì 30 novembre 2020

Cover Reveal: WHITW LOVE di Alice Winchester e Fanny D. Ross

Uscirà il 2 Dicembre un new adult tutto italiano scritto da Alice Winchester e Fanny D. Ross e noi oggi vogliamo svelarvi la copertina.


E' un second chance autoconclusivo. Ma andiamo a scoprire la trama:


"Non mi sono mai sentita attratta dai ragazzi pericolosi, quelli con una reputazione da dimenticare, ma Atlas White ha qualcosa in quel suo sorriso famelico, quello sguardo beffardo, quella voce sicura."

E se il primo vero amore ti trascinasse all'inferno?

Kara Martin si è appena trasferita in America dall'Australia, dove ha lasciato un pezzo di sè stessa.: i ricordi dell'adorata madre, le amiche, le giornate tranquille. Ha seguito suo padre, incoraggiata dalla promessa di una nuova vita. E ci sta provando davvero. Tutto il suo mondo però viene sovvertito e lei si sente troppo debole e sola per resistere quando gli occhi magnetici e bramosi del bullo della scuola, Atlas White, si posano su di lei. 

Lui è desiderio, trasgressione, pericolo allo stato puro, e amore; ma un amore malato che la trascinerà in un baratro bianco.


Non dimenticate... Appuntamento con l'eBook a mercoledì - 2 dicembre - al costo di 2,99 euro

domenica 29 novembre 2020

review party: NOI IN UN ISTANTE di Jewel E. Ann

Henna: "Ciao, ti ricordi di me?"

Bohdi"Ciao, sono abbastanza sicuro che tu sia ancora il mio ricordo più bello".


Sono devastata.
Hella e Bohdi mi hanno investito come un treno in pieno petto, spaccandomi il cuore e allo stesso tempo riempiendolo di luce, di bellezza, di amore. Questo libro è straziantemente meraviglioso. Non ' un libro d'amore ma è un libro sull'amore; su come è veramente (o almeno come dovrebbe esserlo); su come inseguirlo, coltivarlo, condividerlo. Un libro che mi lascerà un gran senso di vuoto per i prossimi mesi a venire perché non sarà facile imbattersi in una storia di altrettanta bellezza e potenza ma che, al contempo, mi lascerà "piena". Piena di sensazioni intense, di pensieri belli e brutti che sono andati a scalfire in profondità la mia coscienza e i miei ricordi. Questo è un libro che insegna qualcosa! Un libro che lascia una traccia. Un libro che se mi mettessi a riportare tutti i passaggi che ho sottolineato praticamente lo riscriverei tutto qui...
Ho fatto il pieno di emozioni tanto che se da una parte sarebbe un romanzo che scorre veloce dall'altra ho avuto bisogno di prendermi il mio tempo; non è facile leggere con gli occhi appannati dalle lacrime e con un macigno nella gola e un'eccitazione e un'ansia costanti. 
Tutto questo e molto di più è Noi in un istante di Jewel E. Ann, un altro fantastico centro della Always Publishing che non smetterò mai di ringraziare per la cura e la sapienza (aggiungerei anche l'umiltà) con cui ci stanno regalando un gioiello dopo l'altro. Ma quello della Ann è un vero e proprio solitario da 32 carati.
Ma anche una T-shirt bianca, delle patatine e del ketchup.
Insomma avrete capito... un libro, come l'amore, complicato; ma vale la pena di rischiare (e non lasciarselo scappare).

È così che dovrebbe essere l'amore: senza inizio e senza fine.

editore: Always Publishing
genere: romance new adult
pagine: 
prezzo: 13.90 euro
eBook: 4.99 euro

opinione di Sangueblu

Noi siamo migliori di qualsiasi errore, più forti di ogni bugia e il nostro amore è vero e puro. Questi sono Henna e Bohdi.

Da dove cominciare per cercare di parlarvi di questo libro?
Potrei dirvi che la storia parte nel momento in cui Hella e Bohdi si conoscono ad un concerto durante il Festival di Cochella, in California. Basta un solo istante per cambiare la loro vita per sempre.
Sono giovani, belli, decidono di cogliere l'attimo e godersi quei pochi giorni che hanno da poter trascorrere insieme ma fin da subito è chiaro che "insieme" sono qualcosa di speciale. Di unico e di magico, qualcosa che va ben oltre il "destino" e se anche le loro strade si separeranno una volta finito il Festival c'è in loro la certezza che in qualche modo, nonostante le loro mille personali difficoltà,  si incontreranno di nuovo perchè insieme "suonano come qualcosa di innegabile"; sono una legge della natura, come quelle scritte da Newton, Ohm e Mendel.
Quello che condividono in quei pochi istanti no è solo fisica. Sono una "sensazione"; il loro primo bacio non è solo un bacio ma è come ritrovare la strada di casa e tutto sembra familiare e giusto.
E anche se sono nati e cresciuti con la convinzione che tutto sia temporaneo, e anche quei loro giorni al Cochella sono stati vissuti "razionalmente" come qualcosa di temporaneo,  in realtà avranno la riprova che non tutto lo è. Ci sono cose che non possono passare. Che non possono sbiadire. Che non si possono bypassare. Anche se sono due persone incasinatissime e il loro sembra un amore impossibile per più di una ragione.

Per Bohdi Henna è come l'aria; per Henna Bohdi è il mondo.

Ovviamente si incontreranno di nuovo, anche se inaspettatamente
E mentre loro si scopriranno più vicini di quanto avrebbero mai creduto anche noi che leggiamo cominciamo a scoprire tanto di loro. Del loro passato, dei loro problemi, delle loro ferite.
Ma mentre apprendiamo i fatti, strato dopo strato scopriremo dei personaggi meravigliosi, complessi, coraggiosi, altruisti...
E non mi riferisco solo ai due immensi protagonisti ma anche ai personaggi secondari (il padre di Bohdi e la mamma di Hella, e in un certo senso non solo) che si stagliano nella storia con tanta forza, bellezza e dolcezza da essere tutto ad un tratto dei co-protagonisti a tutti gli effetti. Il loro contributo è immenso ed io non vi so dire quanto mi abbiano emozionata e commossa.
Ci sono stati momenti che non riuscivo più a leggere bene tante lacrime mi riempivano gli occhi.Perciò vi avverto. Si piange. Si piange un bel po'. Perché il padre di Bohdi - personaggio monumentale a mio avviso - è un malato terminale. E il legame che nasce tra lui e Hella sarà qualcosa di straordinario che varrà ogni vostra lacrima e vi lascerà tanto.
Un libro incredibile, dall'inizio alla fine, che parte in un modo per poi prendere una piega del tutto inaspettata tanto che sembra quasi di leggere più storie diverse a cui l'autrice è riuscita ad infondere una coerenza e un equilibrio magistrale rendendolo un unicum che si chiude nel cerchio perfetto. 

Voglio che lui mi voglia. Che mi venga a cercare, come nelle grandi storie d'amore.
Quelle in cui non si accetta un no come risposta. Quelle che comprendono preghiere e umiliazioni. Voglio che mi insegua. Che abbia bisogno di me. Voglio che mi stringa tra le braccia come io lo tengo stretto al cuore.

Riguardo le stelle questo libro è fuori classifica perché gliene darei molte più di cinque. Io ve lo consiglio con tutto il cuore anche se vi avverto che riprendersi da una lettura come questa non è un'impresa da poco e sarà molto probabile che i libri successivi che prenderete in mano vi sembreranno "piccoli piccoli" rispetto a questo che è "totale". 
Vi aspetta un viaggio bellissimo!
E vi lascio con la Legge di Bodhi e Henna: 
"quando l'amore esplode, innamoratevi nel profondo,
soccombete insieme all'amore, crollate.
Poi lasciate che sia il tempo a guarire le ferite".

Il mondo è davvero immenso, ma il tempo che viviamo qui è limitato e prezioso. La vita è fatta per essere vissuta, non risolta.

IL MONDO NON È UN POSTO O UNA DESTINAZIONE. È UN MOMENTO.