martedì 9 aprile 2019

recensione: UN RICORDO TI PARLERA' DI NOI di Colleen Hoover

Prometto di amarti di più durante le tempeste
che durante i giorni perfetti.

Finalmente, dopo tanta attesa, oggi torna in libreria grazie a Sperling&Kupefer una delle autrici più brave sulla piazza: Colleen Hoover, ineguagliabile nel raccontare i sentimenti e unica nel suo dar vita a personaggi maschili di rara dolcezza e a storie sempre diverse, ma universali e profonde, che in qualche modo riescono a toccare sempre ciascuno di noi. Anche questa volta non si smentisce e quella di Un ricordo ti parlerà di noi è una lettura travolgente, a tratti devastante, che farà piangere calde lacrime ma che lascerà nel cuore un insegnamento prezioso. Ci rammenta infatti tutte le difficoltà che l'amore comporta e gli sforzi necessari per tenerlo in vita, giorno dopo giorno, e impedire che la vita intorno a noi prenda il sopravvento. Un libro bellissimo, quasi terapeutico, che non affronta un argomento facile - quello dell'infertilità e della crisi di coppia - ma che senza tanti fronzoli e senza inutili orpelli, a suo modo, dona speranza e la voglia di continuare a credere e lottare per il vero amore. 



opinione di Sangueblu


E' proprio lì che abbiamo sbagliato.
Abbiamo smesso di parlare di tutto ciò che non sarebbe mai dovuto passare sotto silenzio.

Quinn e Graham si conoscono nel momento peggiore della loro vita: nel corridoio di fronte all'appartamento in cui i loro rispettivi fidanzati li stanno tradendo. 
Ma è proprio il caso di dire che "non tutto il male vien per nuocere" o che "al destino non manca il senso dell'ironia" perché proprio quel tradimento e quel loro incontro cambierà per sempre il loro destino. Sono infatti proprio loro due ad essere fatti l'uno per l'altra: due vere anime gemelle. La loro storia è romantica e travolgente e la vedremo crescere con rapidità ed intensità proprio davanti ai nostri occhi. Sarà bellissimo osservare fiorire il sentimento che li unisce, la loro intesa e complicità, la purezza di quello che provano l'uno verso l'altra. Ma questi attimi (capitoli) di pura beatitudine arrivano alternandosi a capitoli che raccontano invece il presente, dove le cose sono del tutto diverse. 

Quinn e Graham sono sposati, sono passati sette anni, e le cose non sono più come dovrebbero essere. Il loro matrimonio è in crisi, il loro rapporto è basato su una calma apparente che gli impedisce di comunicare per affrontare l'uragano forza 5 che si sta abbattendo su di loro e il malessere e il disagio che li sta lentamente logorando da dentro. Perché sono una coppia senza figli.
Il problema così delicato dell'infertilità di Quinn, e tutto quello che ne deriva, è così magistralmente e visceralmente raccontato da Colleen Hoover che è sarà impossibile non immedesimarsi anche se questo problema abbiamo avuto la fortuna di non viverlo in prima persona. Sarà impossibile non soffrire, non versare qualche lacrima, non sentirsi a volte quasi soffocate da una storia che sembra essere un'involontaria spirale di dolore. Perché di dolore si tratta: puro, autentico, profondo quello che provano entrambi i protagonisti, ognuno a modo proprio, ognuno dalla propria parte della barricata... Una barricata fatta di silenzi, di omissioni, di gesti non più spontanei che entrambi erigono, almeno inizialmente, proprio per evitare dolore all'altro che, nonostante tutto, amano e continuano ad amare con tutto il cuore...

Sarà straziante e struggente temere per loro, sarà forte il desiderio di un lieto fine per quella che è una coppia che non potremo non amare e non voler vedere unita ad ogni costo... Sarà emozionante vedere come ci riusciranno; perché dopo tante lacrime e tanta sofferenza - questo ve lo posso dire - ci sarà un lieto fine. Anche se "diverso" da quello che si potrebbe pensare.
Come sempre la vera forza di questa autrice, secondo me, a parte le trame che ogni volta riesce a costruire per andare a scavare a fondo nella psicologia, nel dramma e nella sfida quotidiana dei personaggi per affrontare la propria vita è il suo modo di scrivere. 
E, valore aggiunto a questo libro, per me che le amo tanto quando le trovo in un romanzo, sono le lettere. Ma per scoprire tutta la loro bellezza e la grande emozione che portano con sè dovete aprire anche voi la scatola di legno che, da sola, già vale il prezzo di copertina!

Non è facile parlare di questo libro anche perché qualunque commento o qualunque esternazione personale potrebbe sembrare un giudizio su una cosa che invece non si deve "giudicare"... Si deve solo interiorizzare nella magistrale maniera in cui l'autrice ce la sottopone senza giudizio alcuno, lei per prima, fornendoci una sorta di "ricetta della felicità"- molto semplice in realtà ma probabilmente così difficile da attuare, che basterebbe ricordare per risolvere tanti dei nostri problemi, ossia concentrarci sulle cose buone che abbiamo e non su quello che non abbiamo.


Spero che tu scelga la strada che ti rende più felice.
Anche se non sarà una scelta che amerò,
amerò comunque te.

Il mio voto: 5 stelline

Il libro

editore: Sperling & Kupfer
genere: contemporary romance
pagine: 278
prezzo. 9.90 euro
Rilegato
eBook: 4.99 euro

Trama

La storia tra Quinn e Graham è stata una vertigine di emozioni fin dal loro primo rocambolesco incontro. Si sono conosciuti nel giorno peggiore della loro vita, e da allora non si sono più lasciati. Oggi, però, quell'amore perfetto è minacciato dalle mille imperfezioni del loro matrimonio. Gli errori, i segreti e gli inevitabili contraccolpi della vita, accumulatisi nel corso degli anni, li stanno distruggendo. E allontanando. Non è facile individuare chi abbia più colpe. Ed entrambi sono bravi nel fingere che nulla sia cambiato. D'altronde, è duro ammettere che si è arrivati al capolinea quando l'amore c'è ancora. Si tende a credere che un matrimonio finisca solo quando la rabbia e il disprezzo prendono il posto della felicità. Ma Quinn e Graham non sono arrabbiati l'uno con l'altra. Semplicemente non sono più gli stessi di un tempo, stentano a riconoscere nell'altro la persona di cui si sono innamorati e il loro rapporto è pericolosamente vicino a un punto di non ritorno. A un passo dal vuoto, tuttavia, il ricordo di chi erano e una promessa racchiusa in una scatola di lettere custodita da tempo potrebbe salvare il loro amore, e loro stessi. Perché, a volte, l'amore ha soltanto bisogno di ritrovare la strada di casa.

1 commento:

  1. My another blog is www.gulsahworld.com. I will be happy if you subscribe to my blog .Kisses

    RispondiElimina