giovedì 16 novembre 2017

Recensione: QUANTE VOLTE TI HO ODIATO di Kelly Siskind


Preparatevi ad unirvi a me al grido: "Più Kolton per tutte!!" una volta finito Quante volte ti ho odiato di Kelly Siskind. Non potrete fare a meno di perdere la testa per questo protagonista a cui non manca proprio niente: dal sex-appeal al senso dell'umorismo nonché tenacia e perseveranza per conquistare una donna non proprio "facile".
Tra grandi risate e vere e proprie vampate che si alterneranno durante tutta la lettura, vivrete una storia d'amore tanto travolgente quanto simpatica; perfetta per tutti coloro che sono sempre alla ricerca di letture leggere, passionali e divertenti! Davvero quello che ci vuole per scordare una giornata pesante e ritrovare il buon umore! Da oggi, in tutte le librerie e store on-line grazie a Newton Compton. Non lasciatevelo sfuggire!


Quando un tizzone arde per mesi di fila,
basta una scintilla per far scoppiare un incendio.
E non di quelli che si spengono subito.
Di quelli che si propagano, divorando qualsiasi cosa incrocino.




opinione di Sanguebluk

"Tu sei fuori di testa, va bene? E' così.
Trovane un altro che che sopporti tutte le tue stronzate per,
diciamo, più di sei mesi. Ma io accetto tutto il pacchetto.
La pazza e quella geniale, ecco.
So che non cambierai, e nemmeno lo voglio.
Si chiama accettarti per quello che sei."

Primo della Serie Over the Top che, viste le premesse gettate in questo volume, si prepara a diventare una delle mie serie New Adult preferite. Brillante, un po' impertinente e assolutamente travolgente la scrittura di Kelly Siskind è come una valanga... così come Kolton! Non è un caso quindi che proprio tra le nevi di Aspen si compia la magia e, sia noi lettrici che la protagonista Shay, rimarremo assolutamente soggiogate dal fascino e dal carisma di uno degli uomini di "carta e inchiostro" più fighi e strepitosi di cui mi sia mai capitato leggere!

Kolton e Shy si incontrano - o per meglio dire si scontrano - su una pista da sci ad Aspen, in una vacanza che entrambi avevano deciso di prendersi con i rispettivi migliori amici: Sawyer e Nico per Colton e Lilly e Raven per Shy. (Non sottovalutate questi quattro personaggi perchè non solo non sono così marginali nella storia ma avranno anche i loro rispettivi libri nel proseguimento della serie - che spero ardentemente venga pubblicata presto da Newton Compton!)
Shy, che era partita per ritrovare sé stessa e superare la rottura con il suo pessimo ex-fidanzato Richard che l'aveva trasformata in una persona lontanissima dalla sua vera natura, mai avrebbe pensato che sarebbe entrato così presto nella sua vita uno come Kolton. Niente poteva prepararla a questo (e onestamente, cosa potrebbe farlo, nella vita di ogni donna??!! Un vero concentrato di testosterone, bellezza, intelligenza, sagacia, tenacia e meravigliosità...) e inizialmente, nonostante la chimica e l'attrazione tra loro sia innegabile e insopprimibile e vivacizzata e alimentata dai continui battibecchi, lei farà di tutto per negarlo. Non ha nessuna voglia di imbarcarsi in un'altra storia e strane telefonate che arrivano di tanto in tanto a Kolton, anche se lei non chiede mai spiegazioni, la dissuadono dal prendere in considerazione ogni possibile futuro insieme.
E' così che si salutano ad Aspen per ritornare entrambi alle loro vite in Canada, in due città molto lontane tra loro: Vancouver (per Kolton) e Toronto (per Shay).
Ma entrambi non riescono a togliersi dalla testa l'uno dell'altra.
Passeranno i mesi e l'ossessione l'uno per l'altra crescerà giorno dopo giorno, fino a che Kolton, per motivi di lavoro - ma non solo - giungerà a Toronto per aprire la nuova filiale della sua prestigiosa ditta di abbigliamento Moondog, commissionando il lavoro di progettazione del negozio proprio al giovane e promettente architetto Shay.

Stufi di reprimere i propri sentimenti, non senza difficoltà e piani ingegnosi e straordinariamente romantici, Kolton riuscirà a far breccia nel muro di cocciutaggine e paure di Shay, riuscendo finalmente a scalfire la barriera emotiva che si era autoimposta. Meglio vivere di rimorsi o di rimpianti? A questa domanda proverà a dare risposta questa protagonista davvero, davvero testarda. (Io sarei capitolata mooooolto prima!!)

"E' arrivata l'ora di vedere se ti entra la scarpetta di cristallo"

Chi non vorrebbe sentirsi dire una cosa del genere? Chi non vorrebbe vivere una favola? Ed è proprio questo che Kolton offre a Shy. Una favola vera; una vita insieme vissuta "alla pari", piena di passione ma anche di cose vere, autentiche. Una famiglia. Un qualcosa in cui investire tutto, con la fiducia di chi si butta sapendo di avere sotto di sè un materasso morbido perchè quando c'è amore vero, sincerità e fiducia, buttarsi non fa più paura.

Per farlo Shy deve mettere da parte l'orgoglio, i suoi dubbi, le sue paure e la sua cocciutaggine. Dovrà capire che in qualche modo si devono superare gli errori del passato; bisogna usarli per imparare e per migliorare e non facendosi condizionare da un ex, da una storia sbagliata, che rischia solo di sciupare il suo futuro. Dovrà imparare a "fidarsi di sé stessa", ad essere forte e convincersi delle sue capacità, delle sue potenzialità, della sua individualità per non annullarsi senza più "trasformarsi" solo per compiacere un'altra persona, solo per bisogno e una sorta di malsana dipendenza. Lei è una ragazza forte, capace, in gamba. Questo Kolton lo capisce sin dal primo istante in cui gli piomba addosso travolgendolo sulla pista da sci, lo coglie tra una battuta al vetriolo e l'altra, lo respira in ogni momento di intimità. Ed è proprio questo che lui vuole salvaguardare in lei e che desidera avere nel suo futuro: una Shay autentica - e realizzata - al cento per cento.

Libro stupendo! Divertente, sexy... Semplicemente perfetto!
...E adesso non vedo l'ora di leggere gli altri!!

Voto: 5 stelline


La Serie "Over the Top"

1 - Quante volte ti ho odiato  My perfect mistake
2 - A fine mess   (protagonisti Sawyer & Lilly)
3 - Hooked on trouble  (protagonisti Raven & Nico)

L'Autrice


Si è trasferita nella regione Nord dell’Ontario, abbandonando la grande città, per aprire un negozietto di formaggi con suo marito. Quando non è impegnata ad aiutare in negozio o a camminare, passa il tempo scrivendo. È un’inguaribile romantica e divora qualunque libro con una storia d’amore. Quante volte ti ho odiato è il suo primo libro pubblicato in Italia.


Il libro

editore: Newton Compton
genere: New Adult
pagine: 346
prezzo: 10.00 euro
Rilegato
eBook: 5.99 euro

Trama

Un viaggio con le amiche nel paradiso sciistico di Aspen: è proprio quello di cui Shay ha bisogno per dimenticare la rottura con il suo ex. E il fatto che, oltre alle piste da sci meravigliose e all’affetto delle amiche, ci siano bei ragazzi praticamente ovunque, di sicuro non guasta. Ma il sogno viene interrotto quando uno spericolato sciatore la mette al tappeto, travolgendola. La guerra è iniziata. 
Kolton non ha esattamente idea di cosa in Shay lo faccia infuriare. Non solo fa fatica a rimanere lucido in sua presenza, ma la ragazza sembra avere la particolare capacità di fargli perdere la calma. Quando la rabbia si trasforma in una chimica esplosiva, i due verranno travolti dall’intensità di un’avventura che lascia a entrambi dubbi e insicurezze. Ma c’è qualcosa che va oltre l’odio e la passione, e Kolton e Shay, tra le scaramucce e i litigi, potrebbero scoprire di provare qualcosa di importante… Se solo riuscissero a smettere di detestarsi.

lunedì 13 novembre 2017

Blogtour: WILL, TI PRESENTO WILL di John Green e David Leviathan - #1a Tappa


E' con grande gioia ed entusiasmo che noi, de Il bello di esser letti, apriamo questo blogtour dedicato ad uno Young Adult davvero - davvero - bellissimo.
Mi sento di fare una premessa, che alla luce delle grandi emozioni e dei preziosi insegnamenti che questo romanzo contiene mi fa sentire in dovere non solo di consigliarvene la lettura, ma anche di non perdere le prossime tappe di approfondimento sul libro e sui sue due autori che, per il genere Young Adult di spessore, sono dei veri maestri.

Ormai siamo fin troppo avvezzi ai blogtour perché ce ne sono fin troppi, di ogni tipo e "in tutte le salse", ma colgo l'occasione di spezzare una lancia in loro favore perché a mio parere in molti casi mantengono ancora la loro utilità e, soprattutto, sono loro in qualche modo grata perché, come in questo caso, danno l'opportunità di conoscere e avvicinarsi ad un romanzo che altrimenti avremmo corso il rischio di ignorare o sottovalutare. Questo è quello che sarebbe successo a me se non me lo avessero proposto; perciò sono felicissima dell'opportunità che ho avuto di non farmi sfuggire questo prezioso libretto che custodirò nel cuore e di cui ho l'occasione di poter parlare a tutti voi!
Sono certa che vi sorprenderà e vi commuoverà, in un modo tenero, profondo e bellissimo! :-)



E ora, bando alle ciance... Vi presento


WILL vs. WILL

Che cos'hanno in comune Will Greyson e Will Greyson, oltre al nome e al cognome?
Innanzi tutto una grossa, ingombrante, favolosa e "gayssima" persona di nome Tiny Cooper che avrete l'occasione di scoprire leggendo il bellissimo romanzo scritto a quattro mani da John Green e David Leviathan: Will, ti presento Will. 
Ma non solo: sono due ragazzi incasinati, chiusi, ...........
ma che impareranno a darsi "una scossa"; che per ottenere la felicità bisogna mettersi in gioco, non si può essere semplicemente spettatori della propria esistenza perché difficilmente così potrà sembrare appagante. Ci si deve accettare per quello che si è, nel bene e nel male. Aprirsi al mondo, alle esperienze, alla vita. Alla verità.  Bisogna schierarsi e credere nell'amicizia: dargli una possibilità... Perché l'amicizia, quella vera, è in tutto e per tutto (un'altra) forma d'Amore.


Will "Greyson"


E' il migliore amico di Tiny Cooper. Si definisce un tipo "alternativo".
Non piange da quando ha compiuto sette anni e ha visto il film Charlie - anche i cani vanno in paradiso. Ha due regole ferree che cerca sempre di rispettare per evitare disastri: 1) Fregarsene e 2) Stare zitto. I suoi genitori sono due medici e, nonostante siano molto impegnati con il loro lavoro in ospedale, trovano sempre il modo e il tempo di stargli vicino (per quello che è possibile farlo avendo un figlio adolescente) e Will, a differenza dei suoi coetani, fa in modo di ascoltarli perché sa che loro sanno cosa è meglio per lui e i loro consigli sono a fin di bene. Questo più che altro perchè ha la convizione che tutti la sappiano più lunga di lui.
E' appassionato di musica: soprattutto band alternative che gli fa conoscere soprattutto l'amica Jane. 
Non si sente asessuato ma trova insopportabili i "Grandi Drammi d'Amore" perciò è come se rifuggisse i sentimenti e i rapporti con gli altri, che non vadano al di là di una semplice amicizia "superficiale" - eccetto che con Tiny anche se non con poche implicazioni e complicazioni. Si potrebbe definire "arelazionale". 
A differenza degli altri ragazzi della sua età non è ossessionato dal sesso; è più attratto dal "notare" che dal "fare". Gli piace "notare" a "distanza di sicurezza".  Si fa "spingere" dagli altri.


"Will" Greyson


E' basso e ha gli occhi grandi, i capelli stopposi e un'aria assolutamente terrorizzata.
Soffre di depressione. Prende abitualmente pillole per tenere a bada il suo abisso; gli effetti collaterali... perchè lui si sente un vero bastardo con gli altri.
Costantemente indeciso tra ammazzarsi e ammazzare tutti quelli che gli stanno intorno, Will vive in una specie di bolla tutta sua in cui è costantemente consapevole della delusione che rappresenta per gli altri; soprattutto per sua mamma, che è l'unico genitore ad avere attorno.
E' gay, anche se non ha mai avuto una vera storia con nessuno, eccezion fatta per quella virtuale e a distanza intrattenuta on line con Isaac che vive in Ohio: l'unica persona al mondo a riuscire a non fargli sentire lo schifo del mondo che lo circonda, quando sono in chat insieme. E' talmente riservato da non averne mai parlato a nessuno.



Seguite tutte le altre tappe del blogtour:




WILL, TI PRESENTO WILL

editore: Piemme
genere: Young Adult
pagine: 334
prezzo: 13.00 euro
Brossura
eBook: 6.99 euro

Trama

Una sera, nel più improbabile angolo di Chicago, due ragazzi di nome Will Grayson si incontrano. Dal momento in cui i loro mondi collidono, le vite dei due Will, già piuttosto complicate, prendono direzioni inaspettate, portandoli a scoprire cose completamente nuove sull'amicizia, l'amore e su loro stessi.


giovedì 9 novembre 2017

Recensione: IL MERCANTE DI SETA di Liz Trenow


Era una tessitura così impegnativa
che ebbe una serie di false partenze nella preparazione iniziale,
ma alla fine potè cominciare a tessere con la ragionevole certezza
che il prodotto finale avrebbe reso giustizia al talento di Anna.
Adorava quel momento, quando la navetta faceva i primi passaggi nell'ordito e i primi centimetri di tessuto con le linee del disegno cominciavano pian piano ad emergere, trama dopo trama.
Era un lavoro molto, molto lento
perchè il motivo che doveva riportare richiedeva una grande quantità di spostamenti dei piedi sui pedali e delle navette
che inserivano i nuovi colori nella trama.

Ambientato nel 1760, il romanzo di Liz Trenow ci porta in una Londra operosa e in fermento; dove le rigide "regole sociali" fanno da contralto ai liberi sentimenti e alla voglia di portare avanti le proprie aspirazioni e al desiderio di vivere in un mondo migliore, più giusto e ugualitario. Parallelamente alla dolce e delicata storia d'amore, è sviluppata - e forse a toni maggiormente vividi - un'analisi della situazione politica ed economica in cui si respira aria di rivoluzione. Al centro di tutto c'è il mercato della seta e tutte le mansioni ad esso collegate: dai torcitori, ai tessitori, ai merciai. 
Le vite di Anna e di Henry, i due protagonisti, si incontrano e si intrecciano alimentando un sogno proibito ed impossibile che sarà per entrambi la molla per esprimere al massimo il loro talento e le loro aspirazioni artistiche. Ispirato ad una storia realmente accaduta e alla figura di Anna Maria Garthwite (famosa disegnatrice di seta di fine Settecento) che l'autrice, Liz Trenow ha avuto modo di scoprire grazie alle sue ricerche sul commercio della seta della sua famiglia.


opinione di Sangueblu

"Non dobbiamo" disse a voce alta. Ora capiva:
"Non è quel che vuole lui, né io. 
Gli è stato detto, forse, da Monsieur Lavalle,
che la nostra amicizia è poco saggia o sconveniente".
Proprio come, nel fondo del suo cuore,
anche lei sapeva che le barriere sociali
erano troppo alte per poterle abbattere.
E' stata una sciocca fantasia, disse a sé stessa.
E lui sta solo cercando di essere pratico. Forse è meglio così.
Tuttavia, nessun ragionamento di buon senso
riusciva a cancellare la disperazione del suo cuore.

A diciotto anni, Anna Butterfiled rimasta orfana di madre lascia il padre vicario, la sorellina e il suo piccolo paese di campagna per andare a vivere dalla zia a Londra. Viene così introdotta nell'alta società cittadina nella speranza di poterle trovare un buon marito, come era usanza di quei tempi.
Ma Anna non sa nulla o quasi di galateo, comportamenti ritenuti "accettabili" per una signora del suo "rango", e soprattutto non vuole sposarsi per dovere o costrizione. Lei ha un animo artistico, generoso, solidale. Non è nella sua natura fare differenze di classe e tenere conto di stupide discriminazioni o pregiudizi.
E' anche per questo che, per pura coincidenza proprio il giorno del suo arrivo in città, si innamora di Henry: un tessitore di seta, francese, che le presta soccorso in un momento di bisogno.

Da quel momento, per nessuno dei due sarà più la stessa cosa. Sarà impossibile togliersi dalla testa l'uno dell'altra, nonostante le differenze di rango e le difficoltà, anche logistiche, di potersi frequentare. Anna infatti è sotto la rigida sorveglianza della zia Sarah e neanche la complicità della cugina Lizzie riuscirà a darle quella libertà, anche solo di passeggiare per la città o andare in qualche bel giardino a portare avanti la sua più grande passione: disegnare i fiori e le foglie nella perfezione della loro natura. Unica amica e "complice"diventerà la sarta Charlotte che conoscerà grazie alle commissioni dei suoi nuovi abiti "adatti ad ogni occasione".In lei troverà quel calore umano e quell'amicizia di cui aveva tanto bisogno, in una città nuova, fondata sull'apparenza e sulla ricchezza.

Charlotte è un personaggio molto bello a cui Anna si affezionerà molto perchè vedrà in lei un modello di intelligenza, intraprendenza ed indipendenza.
Proprio lei farà da tramite, sempre per una fortunata coincidenza, all'incontro e al sodalizio artistico tra Anna ed Henry. Lei è un'esperta di moda e sarò proprio a lei che il talentuoso e ambizioso tessitore Henry si rivolgerà per chiederle consiglio su un particolare disegno, nato proprio dalla mano di Anna, a cui lui voleva ispirarsi per produrre la sua "Opera Maestra" e potersi finalmente affrancare dall'apprendistato ed affermare come Maestro Tessitore.
Il talento di Anna nel riprodurre la natura e i suoi sinuosi movimenti, giudicati assolutamente meravigliosi e sinonimo di bellezza e perfezione, sarà determinante per realizzare, grazie al talento e all'abilità di henry, qualcosa di veramente innovativo.

Il sentimento tra i due giovani diventerà sempre più forte, crescendo di pari passo con la difficoltà del loro possibile coronamento... poichè tanti fattori entreranno in gioco: la proposta di matrimonio di un promettente avvocato e la possibilità per Henry di ereditare l'impresa di Monsieur Lavalle, suo benefattore, con l'implicita raccomandazione di sposare la figlia...

Come andranno a finire le cose non posso svelarvelo. Vi assicuro che nulla sarà così scontato e assisterete a dei bei colpi di scena! Anna è un personaggio meraviglioso. Non si rassegna ad essere solo una "moglie" come imponevano i tempi; non vuole rinunciare alle sue passioni, ai suoi talenti. Ma allo stesso tempo è una donna che ha anche a cuore il destino della sua famiglia e che ha dei ragionevoli dubbi. Vi innamorerete dei sorrisi e della dolcezza di Henry a cui ci si sente subito vicini, fin dalla sua comparsa nelle primissime pagine.

L'autrice è riuscita a tratteggiare con delicatezza ed efficacia una città e la sua storia, che vi assorbirà, ma anche un arte complessa ed elaborata come quella della tessitura della seta, descritta nei minimi dettagli, che vi affascinerà.

Voto: 4 stelline


L'Autrice


Ha lavorato come giornalista per la radio e la TV, tra cui la BBC. È autrice finora di quattro romanzi, tradotti in diversi Paesi. Canta in due cori musicali, prediligendo il repertorio classico.

Il libro

editore: Newton Compton
genere: romance storico
pagine: 381
prezzo: 10.00 euro
Rilegato
eBook: 4.99 euro

Trama

Inghilterra, 1760. Anna Butterfield arriva a Londra per trascorrere qualche mese dalla zia. Ma per lei, che è orfana di madre e ha sempre vissuto in una tranquilla casa di campagna, la metropoli è fin troppo grande e caotica. In più gli zii sono rigidi e le impongono abitudini consone al loro status sociale. Un giorno Anna, dopo essere uscita di nascosto di casa, si ferma presso un negozio di fiori e comincia a dipingere ciò che vede. In modo del tutto casuale quel disegno finisce tra le mani di Henri, un tessitore di seta di origini francesi, giunto nella capitale in cerca di fortuna. È l'inizio di un idillio artistico: Henri, colpito dalla bellezza delle opere di Anna, decide di utilizzarle per le sue nuove creazioni. Eppure il destino di Anna è un altro, lontano dal mondo bizzarro e tormentato dell'arte. Lo zio, infatti, vuole sistemarla facendole sposare un giovane e ricco avvocato. Anna e Henri dovranno lottare per difendere il loro amore clandestino e le loro aspirazioni.

lunedì 30 ottobre 2017

Recensione in anteprima: UN POSTO ACCANTO A TE di Brittany C. Cherry

Era il grande momento.
Quello che mio padre mi aveva sempre detto
che sarebbe arrivato, prima o poi.
Brooks era il momento che avevo aspettato per tutta la vita.
Questa volta è per sempre".


Altro capolavoro di Brittany C. Cherry che ancora una volta si conferma tra le mie autrici preferite in assoluto di questo genere per la sua capacità di coniugare intense storie d'amore a tematiche profonde, tristi ma altrettanto cariche di speranza. 
Uscirà il 2 novembre, sempre per Newton Compton, Un posto accanto a te, terzo volume della Elements Series. Ma non temete... se per caso avete perso i precedenti (e vi consiglio caldamente di recuperarli) sono romanzi stand alone e possono essere letti in qualsiasi ordine preferiate: avrete sempre la garanzia di fare il pieno di grandi emozioni. Parola di Sangueblu!

opinione di Sangueblu

Maggie e Brooks si conoscono da piccoli. Sono vicini di casa e Brooks è il migliore amico del fratellino di Megie, Calvin. Come tutti i maschietti lui è dispettoso e reticente alle smancerie di lei, ma infondo infondo entrambi sono fin da subito stati speciali l'un per l'altra, tanto che, se pur per gioco e a soli dieci anni, decidono di sposarsi. Nel bosco, vicino a casa.
Ma proprio nel bosco succederà qualcosa di terribile che cambierà e condizionerà la vita di Meggie per sempre: testimone di un omicidio e scampata miracolosamente lei stessa alla tragedia, si chiuderà tra le sicure mura domestiche e in un muto silenzio che mai l'abbandonerà e che le sembrerà essere l'unico modo per affrontare la sua paura, il suo dolore, il suo sentirsi spezzata, sporca e usata.

"Oh, tesoro". Mia mamma sospirò accarezzandomi la schiena.
"Non è stata colpa tua".
"Sì, invece. E' stata colpa mia perché non ero lì a proteggerla
e ora non parla più e non esce di casa
perché qualcosa l'ha spaventata e io avrei dovuto essere lì,
per evitarlo. Per salvarla."
"Brooks..." La mamma abbassò la voce e congiunse le mani.
"Qualunque cosa sia successa a Maggie è terribile, ma non è stata colpa tua.
Se c'è una cosa che ho imparato nella vita,
è che stare seduti a rimuginare all'infinito su una situazione
non aiuta. Il passato non lo puoi cambiare,
ma puoi plasmare il futuro in meglio a partire da ora.
Sai cosa puoi fare per aiutare Maggie?"
"Cosa?". chiesi impaziente, raddrizzando la schiena.
Avrei fatto qualsiasi cosa per sistemare tutto.
"Essere suo amico. In questo momento,
probabilmente, è troppo spaventata e confusa. E sola, perfino.
Che tu sia dispiaciuto per lei, non le è di alcuna utilità, tesoro.
Ha solo bisogno di un amico,
di qualcuno che passi a trovarla di tanto in tanto,
che le chieda come sta e non la faccia sentire sola."
Già. Un amico.
"Questo posso farlo.
Posso essere un grande amico, penso".


Accanto a lei, senza mai abbandonarla, la sua famiglia e soprattutto il piccolo Brooks che le vuole bene fin nel profondo del cuore e che si sente tanto in colpa per aver perso tempo a cercare quell'inutile cravatta che gli ha fatto fare tardi all'appuntamento. Nessuno più di lui saprà starle vicino, comprendere le frasi dietro il suo silenzio, farla sorridere, darle conforto e riempire la sua vita di parole: quelle della musica che è così essenziale nella sua vita e quelle dei libri che, proprio grazie a Maggie, così importanti diventeranno anche nella sua.

Anno dopo anno le cose non cambieranno: Maggie rimarrà sempre chiusa in casa, troppo spaventata per affrontare il mondo esterno; muta, perché il mostro le ha tolto le parole che le rimangono incastrate infondo alla gola che talvolta le si chiude fin quasi a soffocare. Ma grazie a Brooks, al fratello Calvin e ai ragazzi della band, a sua sorella Cheryl - dopo le non poche difficoltà che dovranno superare - a suo padre e alla nemica-amica signora Boone riuscirà a trovare un suo equilibrio, una sua routine, una sua serenità. E troverà anche l'amore.
Quello per Brook, che non l'ha mai, mai abbandonata. Anzi... questo sentimento grande, reale, potente e infinito è cresciuto e maturato, giorno dopo giorno nel cuore di entrambi. Brooks che sarà sempre la sua àncora. In tutte le situazioni.

"Questo è per te. E' un ciondolo dell'amicizia: un àncora.
Ti prometto che sarò tuo amico, un ottimo amico.
Cioè, farò del mio meglio.
Sarò la tua àncora, ti aiuterò a restare ferma
quando ti sembrerà di andare alla deriva. Vorrei solo..."
Sospirai guardando il ciondolo nella mia mano.
"Vorrei solo che tornassi a sorridere,
che avessi le cose che hai sempre desiderato,
e farò di tutto per assicurarmi che tu le ottenga,
anche se fossero un cane di nome Skippy e un gatto di nome Jam.
Voglio che tu sappia ... Ho bisogno che tu sappia che
anche se decidessi di non parlare mai più,
ci sarà sempre qualcuno pronto ad ascoltarti, Maggie.
Va bene? Sarò sempre qui ad ascoltare il tuo silenzio."


E grazie a Brooks Maggie lo ritrova quel sorriso.
Lo trova nella musica che adorano ascoltare insieme e nei libri che le regala suo padre per farla viaggiare con la fantasia; per farle conoscere il mondo, esplorare le mille emozioni umane.
E quei libri non solo diventeranno i suoi amici, ma saranno lo stimolo per invogliarla a sognare un futuro suo, tutta una serie di cose da vivere.. da sperimentare. (La lettura per me era sia un dono che una condanna. Quei libri mi permettevano di fuggire in un mondo che non avevo mai vissuto ma allo stesso tempo mi ricordavano tutto quello che stavo perdendo")
Un giorno Brooks troverà un quaderno scritto a mano da Maggie in cui sono elencate tutte le cose che vuole fare, se mai uscirà da quella casa... E lui le regalerà un'altra promessa: sarà con lui che farà tutte quelle cose; sarà lui che la porterà a vivere tutte quelle esperienze. (Perchè, come un giorno le dirà la signora Boone, non ci si può limitare a leggere romanzi e pensare di vivere. "E' la loro storia, non la tua, e spezza il cuore vedere qualcuno così giovane che getta al vento la possibilità di scrivere la propria").

"Un giorno ti sveglierai e uscirai di casa, Magnet,
per andare a scoprire il mondo.
Un giorno vedrai il mondo intero, Maggie May
e quel giorno, quando uscirai e farai il tuo primo respiro,
voglio che tu venga a cercarmi.
Trovami a qualunque costo,
perché sarò io a mostrarti tutto.
Sarò io ad aiutarti a depennare le voci dalla tua lista.
Sarò io a mostrarti il mondo intero".

Insomma... avete già capito che ci sono ben pochi altri personaggi letterari come Brooks ###
Il cuore vi si scioglierà... Vi farà sorridere e poi piangere; Vi farà innamorare. Vi farà sperare in un "mondo migliore" ( e forse un po' anche deprimere perché di uomini e di persone così ce ne sono fin troppo poche!!). Ad ogni modo... come ogni altro personaggio di Brittany C. Cherry vi coinvolgerà e vi conquisterà con una storia struggente e profonda che adorerete dalla prima all'ultima pagina grazie anche a personaggi come la Signora Boone o al padre di Maggie: ultimo dei romantici, dolce, buono e premuroso; sempre attento e pronto a capire i bisogni di una figlia che non ha mai fatto sentire spezzata o piena di problemi ma sempre speciale ed amata. "E' per il battito del tuo cuore che il mondo continua a girare" le dice sempre. E non smetterà mai di farlo.

Ad un certo punto della storia (si svolge in un lasso temporale di circa vent'anni) in cui Brooks insieme a Calvin, Oliver e Rudolf diventano uno dei gruppi pop di maggior successo internazionale, succede una cosa che ribalterà la situazione e la prospettiva. Sarà Brook ad avere bisogno di aiuto; di un àncora che lo tenga saldo e non lo lasci andare alla deriva e Maggie saprà trovare dentro di sè la forza e la determinazione per farlo. Perchè quando c'è l'amore, il vero amore, possiamo superare qualsiasi barriera, possiamo vincere anche le paure più grandi, se la paura più grande in assoluto sarebbe proprio perdere l'Amore.

Questo è un romanzo che parla di amore, di speranza, di coraggio nell'affrontare i propri demoni.
Ma è anche un romanzo che parla di sofferenza; di violenza. 
E ancora un romanzo che parla di amore e di speranza.
Un capolavoro pieno zeppo di momenti stupendi ed indimenticabili che mi fanno mancare il respiro anche ora che sono qui a ripensarci, per cercare di scrivere una "recensione". Ma come si può recensire un capolavoro? Non si può!
Si può soltanto dire, anzi gridare, al mondo intero: LEGGETELO!!! Perchè è qualcosa che vi entrerà nel profondo del cuore e vi lascerà dentro qualcosa che non vi abbandonerà mai più...

Voto: 5 stelline (e più...)

Quando arrivava, l'amore non seguiva mai delle regole.
Si riversava in una persona,
portato solo dalla corrente della speranza.
Non c'erano regole da seguire per prendersene cura nel modo giusto,
né istruzioni per mantenerlo puro.
Si mostrava in silenzio, semplicemente,
pregando di non lasciarlo andare via."

L'Autrice

È rimasta incantata dalle parole fin dal momento in cui ha fatto il primo respiro. Si è laureata alla Carroll University in Teatro e in Scrittura creativa. Vive a Milwaukee, nel Wisconsin, con la famiglia. È un’autrice di culto del genere Young e New Adult. La Newton Compton ha pubblicato con successo L’amore arriva sempre al momento sbagliato e poi Ti amo per caso, Infinite volte e Un posto accanto a te della Elements Series. Per saperne di più visitate la sua pagina Facebook.

Il libro

editore: Newton Compton
genere: New Adult
pagine: 320
prezzo: 10:00 euro
Rilegato
eBook: 5.99 euro

Trama

Momenti: le nostre vite sono un susseguirsi di momenti. Alcuni terribilmente dolorosi e pieni di rimpianto. Alcuni splendidi e carichi di promesse per il futuro. Ho vissuto molti momenti nel corso della mia vita: momenti che mi hanno cambiata, momenti che mi hanno messa alla prova. Momenti che mi hanno spaventata e momenti che mi hanno trascinata giù verso il fondo. Comunque, i più importanti - quelli che mi hanno spezzato il cuore o fatto trattenere il respiro - includono tutti lui. Avevo dieci anni quando ho perso la voce. Un pezzo di me mi è stato portato via, e l'unica persona al mondo in grado di "sentire" il mio silenzio era Brooks Griffin. Lui è stato la luce durante i miei giorni più oscuri, la promessa di un domani, finché non ha avuto luogo la sua tragedia personale. Una tragedia che l'ha trascinato in un abisso. Questa è la storia di un ragazzo e una ragazza che si sono amati a vicenda senza amare se stessi. Una storia di vita e di morte. Di amore e di promesse infrante. Di momenti.

venerdì 27 ottobre 2017

recensione: LA SAGA DEL DOMINIO. IL FUOCO DI ACRAB di Licia Troisi

Sangue per sangue.
Fino all'ultima goccia


In un romanzo epico, spettacolare e meravigliosamente complesso dal punto di vista psicologico specialmente per ciò che si cela tra le righe, proseguono le avventure di Mira, Maryanne e Kyllen nel Dominio. Ora che hanno scoperto la verità più importante e che il passato ritorna prepotentemente portando a galla pezzo dopo pezzo le ultime tessere per completare il complicato puzzle progettato da Acrab, devono solo restare uniti e capire come compiere il proprio Destino ed, ovviamente, non sarà affatto semplice.  

opinione di Sanguebud

"Un tempo giungerà un guerriero dal sangue impuro,
temprato da mille battaglie, che il Sangue purificherà.
Del sangue avrà il colore, della neve il candore.
Non si svelerà fin quando non avrà varcato la Porta del Cielo,
ove il suo sangue a Sangue mescolerà
in singolar tenzone contro il Guardiano.
Dalla morte riemergerà,
coorti di spiriti lo accompagneranno,
e a egli solo, senza vincolo di Sangue,
fino alla morte obbediranno.
Vestito dei suoi poteri, con la Lama Bianca sceglierà:
la distruzione nella Luce,
o la fine di ogni schiavitù."

Ho aspettato con ansia per un anno intero - esattamente dal momento in cui ho chiuso Le Lame di Mira - di poter leggere Il fuoco di Acrab ed ora, dopo mille emozioni e il cuore in tumulto (e un po' ammaccato), posso dire con certezza di essere caduta nella stessa identica trappola: sono già qui ad aspettare ardentemente il terzo libro che, molto probabilmente, concluderà questa magnifica Serie. 
Non ho parole per descrivervi la bellezza di questo romanzo, e di questa Serie in generale: le parole le ha trovate tutte la maestosa Licia Troisi che con la sua consueta eleganza, maestria e inventiva ci regala una storia pregna di contenuti e un'eroina, Myra, e un antagonista, Acrab, assolutamente indimenticabili.

"Tu sei la ragazzina senza voce che si è battuta
come un leone nell'arena, e sei diventata la giovane donna
che quella voce l'ha recuperata.
E' stato grazie a un uomo che non meritava la tua fiducia,
ma a volte i nemici ci aiutano di più
di quanto non facciano gli amici."

Come si evince dalla copertina e dal titolo del romanzo Acrab diventerà un vero e proprio protagonista. Dopo le rivelazioni di cui eravamo stati spettatori nelle Lame di Myra in questo secondo volume il suo personaggio si staglierà ben definito davanti ai nostri occhi in tutta la sua grandezza ma anche in tutta la sua fragilità per via di quello che via via apprenderemo riguardo il suo passato. Il romanzo, diviso in tre parti, ci permetterà di andare davvero a fondo nella sua figura e nella sua complessa personalità sia perché lui si lascerà andare in più occasioni mostrandoci la sua "vera faccia" ma anche perché verrà pian piano ricostruita la sua storia, il suo passato: dalle origini all'adolescenza, fino alla maturità e all'assunzione del suo ruolo di comando per inseguire e perseguire, sacrificando ogni cosa ed ognuno, al suo Scopo.

Due dei leitmotiv che abbiamo incontrato già nel primo romanzo - la sofferenza e la solitudine - ritornano in questo secondo volume con ancora più incisività e potenza.
E lo fanno in svariate occasioni, in una continua danza tra passato e presente, ammantandosi sempre più di significato e forza, lasciando presagire un futuro in cui, purtroppo saranno altrettanto presenti.
Forse non ci sarà pace, non ci sarà sollievo, non ci sarà redenzione né per Myra né per Acrab e forse sono proprio queste due le cose cha hanno maggiormente in comune: sofferenza e solitudine.

Geniale da parte dell'autrice la costruzione del rapporto tra i due, così intimo, così simbiotico, così complesso... Geniale la sua genesi e la sua evoluzione. Geniale perché permette all'autrice di analizzare tante sfumature che non sono soltanto funzionali alla storia ma entrano nella coscienza del lettore stimolandolo a riflettere e trovare tra le righe diverse chiavi di lettura. Fra loro sembra essere sempre presente un filo che li unisce, impossibile da spezzare.

"Aveva bisogno di lei per così tante ragioni
e in così tanti modi che gli era difficile persino spiegarlo.
Myra era al tempo stesso la pietra angolare
e il punto debole della sua strategia,
era ciò da cui dipendeva ogni cosa."

Acrab è senza dubbio, ai miei occhi, un personaggio estremamente affascinante: un fantastico e fantasioso "Leonardo Da Vinci" erudito e geniale nelle sue invenzioni, nei suoi macchinari. Uno stratega ossessivo e ossessionato, maledetto dal suo destino e dalla sua storia. In qualche modo fa innamorare anche il lettore con la sua ambiguità; facile capire come sia Myra che Gotin ne rimangano così ammaliati, affascinati dalla sua determinazione, dal suo essere visionario; facile capire come e perchè possano essergli devoti. Ma l'altro suo lato, altrettanto forte e devastante è la sua spietatezza, la sua crudeltà nel raggiungere il fine, calpestando tutto e tutti pur di raggiungere il suo scopo. La sua facilità nel mentire.

Con tutto ciò dovrà fare i conti Myra. E il prezzo è davvero molto, molto alto.
Perchè non una sola volta dovrà farne le spese: proprio con lui, l'uomo che le ha dato così tanto ma che le ha anche tolto tutto. Sempre. Ogni qualvolta ne abbia avuto l'occasione.
La famiglia, il padre, la libertà, la verginità, l'amore.

Quella di Myra è una spirale di sofferenza, di tragedia, di incertezza...
Un viaggio non più alla scoperta della verità ma un viaggio alla scoperta di sè stessa e del suo posto nel mondo quello che dovrà affrontare ne Il fuoco di Acrab. 
Ma non sarà sola: ancora una volta, al suo fianco e tra mille peripezie, ci saranno Kyllen che si mostrerà un personaggio bellissimo, dalle mille sfaccettature e Maryanne che nel proseguimento di questa avventura acquisterà sempre più spessore e fiducia in sé stessa, rivelandosi determinante e risolutiva in più di un'occasione.

Sinceramente avrei davvero tanto da scrivere, da analizzare con voi.. questo è un libro - anzi una Saga nella sua interezza -  stupendo e pieno di spunti. Ma non posso non menzionare due aspetti: quello antropologico e sociale che Licia è riuscita ad inserire grazie ad un world-building estremamente dettagliato, "studiato" e complesso. In un'Europa "fantastica" e post-glaciale completamente reinventata, esistono popoli ben definiti, con una loro identità e una lingua propria che sono funzionali alla storia e alla comprensione dei difficili equilibri sociali realmente esistenti.
Vengono affrontati temi di grande importanza e sempre attuali.

Semplicemente strepitoso!

Voto: 5 stelline

l'Autrice


Nata a Roma nel 1980, Licia Troisi è l'autrice fantasy italiana più venduta nel mondo, grazie allo straordinario successo delle "Saghe del Mondo Emerso", della "Ragazza Drago"e dei "Regni di Nashira", tutte pubblicate da Mondadori. Laureata in astrofisica con una tesi sulle Galassie Nane, collabora con l'Università di Roma Torvergata come astrofisica. Per Mondadori nel 2015 ha pubblicato anche "Dove va a finire il cielo" il suo primo libro di divulgazione scientifica.

Noi del Il bello di esser letti abbiamo avuto occasione di incontrarla personalmente alla scorsa edizione del Lucca Comix & Games e intervistarla per voi. Potete leggere la nostra bella chiacchierata cliccando QUI.

Le Opere

Cronache del Mondo Emerso

1 - Nihal della Terra del Vento
2 - La missione di Sennar
3 - Il talismano del potere

Le storie perdute
Le creature del Mondo emerso

Le Guerre del Mondo Emerso

1 - La setta degli assassini
2 - Le due guerriere
3 - Un nuovo regno

Guerrieri e creature

Leggende del Mondo Emerso

1 - Il destino di Adhara
2 - Figlia del Sangue
3 - Gli ultimi eroi

La Ragazza Drago

1 - L'eredità di Thuban
2 - L'albero di Idhunn
3 - La clessidra di Aldibah
4 - I gemelli di Kuma
5 - L'ultima battaglia

I Regni di Nashira

1 - Il sogno di Talitha
2 - Le spade ribelli
3 - Il sacrificio
4 - Il destino di Cetus

Pandora

1 - Pandora
2 - Il risveglio di Samael
3 - L'erede di Gavriel

La Saga del Dominio

1 - Le Lame di Mira   (recensione qui)
2 - Il fuoco di Acrab

Il libro

editore: Mondadori
genere: Fantasy
pagine: 330
prezzo: 19.00 euro
Rilegato
eBook: 9.99 euro

Trama

Myra ha creduto al sogno di Acrab, il condottiero che sta abbattendo uno dopo l'altro i regni del Dominio delle Lacrime. Ha creduto alla possibilità di un mondo senza schiavi, senza regnanti crudeli e maghi spietati, dove esseri umani ed elementali potessero vivere liberi e in pace. Per questo è diventata la guerriera più abile dell'esercito ribelle, per questo le sue lame a forma di mezzaluna hanno falciato nemici e sparso sangue, per questo ha rinunciato a tutto quello che non fosse guerra, combattimento e morte. Adesso, però, Myra ha capito che Acrab le ha mentito. Che è stato lui a uccidere suo padre e che l'ha salvata dall'arena e cresciuta come una figlia solo per usare il suo potere di Liberatrice. Dopo aver incontrato l'elementale che protegge la spada sacra di Phylaitek, Myra ha infatti scoperto di essere l'eroina destinata a cambiare il mondo, esattamente quello che Acrab vuole. Aiutata dai suoi nuovi compagni di viaggio, il mago Puro Kyllen e la giovane schiava Marjane, Myra intraprende così un nuovo viaggio attraverso il Dominio delle Lacrime alla ricerca del proprio destino, spazzando via guerrieri e mostri che cercano di sbarrarle la strada. Ma se riuscirà ad arrivare ad Acrab superando le sue difese, sarà in grado di uccidere l'uomo di cui è segretamente innamorata?

giovedì 26 ottobre 2017

Review Party: FINO ALL'ULTIMA PAROLA di Tamara Ireland Stone

Tutte queste parole appese alle pareti.
Ispirate, divertenti, bellissime,
perché sono vostre.

Non avete paura
come me di
ascoltare, parlare, pensare.
Paura delle parole.

Però adesso basta.
Non voglio più
rimanere in silenzio,
tenermi tutto dentro
dove chiuso marcisce
e mi controlla.
Adesso sono qui.
Devo lasciarle uscire,
liberare le parole,
costruire altri muri.

Bello, intenso, profondo, delicato questi sono gli aggettivi che mi vengono in mente ripensando a questo romanzo. Uno Young Adult che mi ha fatto fare un bellissimo viaggio fra i pensieri della sua giovane protagonista, che attraverso un percorso difficile e a tratti doloroso riesce a trovare il modo di convivere con la sua malattia, il disturbo ossessivo compulsivo. Un libro che parla di amore amicizia e malattia mentale che alla fine mi ha lasciato  una bella sensazione, un messaggio positivo di incoraggiamento ad essere se stessi, ad accettarsi con tutti i nostri difetti, e le stranezze, a mostrarsi agli altri per quello che si è senza maschere e sopratutto senza fare ciò che gli altri si aspettano da noi ma ciò che noi vogliamo.

"Un attacco d’ansia è come un terremoto. È sempre un sollievo quando la terra smette di tremare, ma prima o poi ci sarà un’altra scossa. Succederà quando meno te l’aspetti."

Opinione di Blacksophia


Samantha è un’adolescente particolare cui è stato diagnosticato un disturbo ossessivo compulsivo ma apparentemente è una ragazza normale, carina e attenta al suo aspetto esteriore, fa parte di un gruppo di amiche che si autodefiniscono le magnifiche otto, ragazze popolari e corteggiate. Lei e le sue amiche sono insieme fin dai tempi dell’asilo, ma nella loro amicizia c’è qualcosa di sbagliato, sono migliori amiche a parole ma non nei fatti. Samantha sente che il rapporto con loro è ormai logoro, che il far parte di quel gruppo la mette continuamente in difficoltà aumentando la sua ansia, ma non riesce a trovare la forza di uscirne perché ha paura di ciò che l’aspetta una volta fuori; non è mai stata qualcosa di diverso da un membro delle magnifiche otto ed essere semplicemente Sam la terrorizza. La mente di Samantha è un vortice di pensieri incontrollati che spesso prendono il sopravvento sulla realtà e le creano continui stati di ansia e attacchi di panico, sentirsi sottoposta al continuo giudizio di quelle che dovrebbero essere sue amiche, non l’aiuta a superare i suoi problemi.
Samantha non ha mai confessato a loro i suoi disturbi, recita un ruolo, finge di essere ciò che loro si aspettano da lei ma questo la rende insicura e infelice.  Qualcosa sta cambiando però, complice un’estate passata senza di loro assaporando cosa voglia dire essere semplicemente Sam. Ricominciare la scuola e dover continuare a fingere diventa sempre più difficile finché un incontro non le cambia la vita. Caroline, una ragazza completamente diversa dalle sue amiche, diventerà il suo punto di riferimento, la sua guida per riuscire a tirare fuori la vera Samantha, a mostrarle che per stare meglio è necessario accettarsi e smettere di nascondersi. Caroline aiuterà Sam a far uscire tutte le parole che per troppo tempo ha tenuto dentro di se, la introdurrà in un  gruppo segreto di poesia dove imparerà a scrivere i suoi pensieri e mostrargli agli altri, dove incontrerà Aj un ragazzo dolcissimo che conquisterà il suo cuore, con cui riuscirà ad essere la persona che desidera, quella che sente come la vera Samantha. Quello con Aj è un amore che nasce piano piano, dalle parole, è  romantico e tenero e rende il romanzo più leggero ed emozionante.

Quando sei andata via
sono rimasto a fissare la strada
che sembrava troppo grande e vuota
chiedendomi se un giorno saresti tornata.

Quando sei andata via
ho ripensato alle tue domande
e alle mie risposte scortesi
chiedendomi: forse ti ho spaventata?

Quando sei andata via
ho pensato al tuo corpo, che sembrava fatto apposta
per stare tra le mie braccia, come la mia chitarra,
chiedendomi se avrei dovuto baciarti quando potevo.

Quando sei andata via 
sono tornato nella mia stanza
e ho pensato a tutte le cose che hai detto,
chiedendomi il motivo della nostra distanza.

Quando sei andata via
sono rimasto in silenzio
ad ascoltare la tua mancanza,
chiedendomi quando saresti tornata.

Un bel libro, quello di Tamara Ireland Stone che parla di un argomento pesante come la malattia mentale in modo delicato e realistico, senza cercare a tutti costi il dramma ma anzi riuscendo a trasmettere sensazioni positive. Un libro che consiglio perché è completo, tratta con il giusto equilibrio vari argomenti, amicizia, amore e salute mentale lasciando un messaggio di incoraggiamento a essere sempre se stessi a esprimere i propri pensieri senza nascondersi, perché chi ci ama davvero ci accetta come siamo. Adatto al pubblico giovane a cui è destinato ma anche a lettrici più mature.

Il mio voto : 4,5 stelline

L'autrice

Tamara Ireland Stone è autrice di numerosi romance, pubblicati in più di venti Paesi. Ex marketing manager di un’azienda della Silicon Valley, adora sciare, fare trekking e trascorrere il tempo libero insieme alla sua famiglia. Vive con il marito e i loro due bambini non lontano da San Francisco. Con il romanzo Fino all’ultima parola fa il suo esordio nel catalogo Leggereditore.

Il libro
Editore: Leggereditore
Genere: Young Adult
Pagine: 368
Prezzo cartaceo:12,67 €
Prezzo ebook: 4,99 €
Data pubblicazione 26 ottobre 2017

Sinossi
A prima vista Samantha McAllister sembra essere come tutte le ragazze della sua età, ma dietro il suo aspetto curato nasconde un segreto che non ha mai confidato a nessuno. Tormentata da un flusso continuo di pensieri negativi, paranoie e fissazioni, come quella per il numero tre, Sam soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo che rende difficile non solo il suo rapporto con gli altri ma anche e soprattutto con sé stessa. C’è solo un luogo in cui riesce a sentirsi veramente libera: la piscina, per lei fonte di ispirazione, riconciliazione con il mondo e, soprattutto, con la propria mente. Ma una volta fuori dall’acqua, è tutta un’altra storia... Forse ciò di cui avrebbe bisogno è circondarsi di amici migliori, veri e profondi, proprio come lei. Decide così di entrare in un gruppo segreto, l’Angolo dei Poeti, per aprirsi a nuove esperienze. E qui, in modo del tutto inaspettato, incontra Aj da cui si sente subito attratta. Per Sam, però, è tutt’altro che naturale lasciarsi andare, e assecondare i propri sentimenti non sarà affatto un’impresa facile...
Un romanzo sull’importanza dell’amicizia autentica e vera, per ritrovare sé stessi lungo un emozionante percorso attraverso le parole.


SCRIVERE ROSA di Edy Tassi


Siete aspiranti scrittrici o scrittori? Vi piace il genere rosa e volete scoprirne ogni "segreto"? Vorreste cimentarvi nella stesura di un romanzo di questo genere?

Da oggi, sia in formato cartaceo che digitale grazie ad Editrice Bibliografica, la fantastica Edy Tassi si mette a vostra disposizione per accompagnarvi per mano, passo dopo passo, in quello che è un romanzo rosa spiegando in modo puntuale, completo e brillante quali sono gli elementi imprescindibili del genere, come sviluppare una storia avvincente, come evitare il tranello dei cliché e, soprattutto, come dare vita a personaggi di cui le lettrici (e gli editori) si innamoreranno. Insomma avrete fra le mani un vero manuale con tutte le indicazioni necessarie per scrivere un vero bestseller romance! Provare per credere! ;-)




Edy  Tassi

Originaria di Cantù, in provincia di Como, dopo anni dedicati alla traduzione per importanti realtà editoriali come Harlequin Mondadori, Morellini e Grandi & Associati, Piemme e Feltrinelli, passando per il Women Fiction Festival, approda finalmente alla scrittura creativa, come sognava fin da quando ricevette in regalo dal nonno una Olivetti Lettera 22, in un tempo in cui scrivere significava ancora “sporcarsi le mani”.
Da lì, le storie non l’hanno mai abbandonata.
Sposata, due figlie, le sue giornate ruotano intorno alla famiglia e ai libri. La cosa più difficile della sua vita? Far capire che quando è seduta sul divano con una tazza di tè davanti e un libro in mano… sta lavorando!

On-line la trovate sul sito web www.edytassi.it e su Facebook.com/edy.tassi.

“Questa favolosa scrittrice italiana
non ha niente da invidiare alle americane o alle inglesi.”


Le opere

Ballando con il fuoco
Effetto Domino
Non c'è gusto senza te


Scrivere Rosa

editore: Editrice Bibliografica
genere: saggistica
pagine: 179
prezzo: 18.00 euro
eBook: 10.99 euro

Trama

La narrativa di genere rosa negli ultimi anni ha fatto da traino all’editoria e i romanzi sentimentali sono spesso in cima alle classifiche di vendita.
Comunemente, si pensa che per scrivere un romanzo d’amore basti una trama fatta di amori contrastati, romantici baci al tramonto e happy ending. Ma è veramente così?
Edy Tassi, da molti anni lettrice, traduttrice e scrittrice di romanzi rosa, condensa in questo libro la sua esperienza, raccontando e spiegando in modo puntuale, completo e brillante quali sono gli elementi imprescindibili del genere, come sviluppare una storia avvincente, come evitare il tranello dei cliché e, soprattutto, come dare vita a personaggi di cui le lettrici (e gli editori) si innamoreranno.