giovedì 25 maggio 2017

ALI NOVAK IN ITALIA: una chiacchierata con l'autrice per la presentazione di HEARTBREAKERS 2 - CUORI DI CARTA

Ieri Roma, nella libreria Mondadori di via Piave, ha avuto l'onore di ospitare Ali Novak, la giovanissima  straordinaria autrice di Heartbreakers - di cui è da pochissimi giorni uscito il secondo volume, Cuori di carta - e di My life with the Walter Boys .

Grazie a Sperling&Kupfer noi de Il bello di esser letti eravamo presenti (non ci saremmo persi questo evento per nulla al mondo!) e vi riporteremo i momenti salienti della nostra bella chiacchierata.




La musica e le boy band sono centrali nella Serie The Heartbreakers. C'è qualche boy band in particolare che ha ispirato la scrittura di Heartbrakers e la costruzione della tua band immaginaria?
Questa è una storia divertente. Ho cominciato a scrivere Heartbreakers nel momento in cui gli One Direction sono diventati molto popolari n UK. Ho cominciato a scrivere fan fiction su di loro su Wattpad e subito dopo anche tantissime altre persone hanno cominciato a farlo. E quindi tutte le storie che venivano scritte sugli One Direction sono state sepolte dalla gran quantità di storie prodotte appunto su di loro. Così io, frustrata da questa cosa, e dispiaciuta che i miei lettori non riuscissero più a trovare le mie storie perchè erano state sommerse da tutte le altre, nonostante amassi tantissimo gli One Direction ho deciso di scrivere una storia nuova; diversa, interamente su una boy band di mia invenzione, solo ispirata dagli One Direction.

E' stato più difficile scrivere di Oliver o di Alec?
E' stato più difficile scrivere di Alec perchè è un personaggio molto più tranquillo, chiuso e riservato, mentre Oliver è uno molto più aperto, che si lascia andare. Per cui per poter scrivere di Alec ho dovuto immaginare, pensare quale sarebbe stato il modo migliore per faro "parlare".

Quale delle tue protagoniste femminili ti assomiglia di più?
Direi Felicity. Perchè lei è più insicura e timida, mente Stella è un fuoco d'artificio ed io non sono così.

Stella è appassionata di fotografia. Questo per te, nella storia è stato un'espediente letterario per poterla far partire in tour con la band o è qualcosa che fa parte anche della tua vita reale? A scuola frequentavo tutti i corsi artistici. Disegno, scultura, pittura e anche fotografia che mi piaceva moltissimo ma in cui producevo pessimi risultati. Far fare a Stella, ad alti livelli, questa cosa ha rappresentato per me una sorta di rivincita!

Entrambe le sue storie prendono spunto da tematiche importanti. Questo nasce da un tua ispirazione o dalla tua vita reale? Mio padre è morto di cancro quando avevo diciassette anni. Questa cosa ha influenzato moltissimo la mia caratterizzazione del personaggio di Cara e il parlare della malattia. Ma anche il rapporto tra sorelle è molto "autobiografico". Io sono molto legata alle mie sorelle e vedrete che anche nei prossimi libri, che usciranno presto, il rapporto tra fratelli e sorelle sarà centrale.

Qual è l'elemento degli Heartbreakers che preferisci? Alec è  il mio preferito ma J.J. è il più divertente. Lo troverete nel quarto libro.

Pensi che scriverai mai un libro sul Drew fratello di Stella? 
A dire il vero non ci ho mai pensato. Il seguito di Hheartbreakers su Watpadd si chimava Queen of Hearts e non è stato possibile pubblicarlo. Quello che è stato pubblcato, Paper Hearts - Cuori di carta, è piuttosto diverso dalla versione di Wattpad in cui, tra le altre cose, è possibile leggere un cammeo  di una storia d'amore di Drew. 
Il personaggio con cui ha una relazione è un personaggio secondario che compare nei primi due libri.

Ad un tratto, proseguendo nella lettura, mi sono immaginata che Drew potesse essere gay. E' così? Non sei la prima persona che me lo dice. Anche mia madre mi aveva detto di averlo pensato. Ma non è gay.

Hai mai pensato di farti scrivere la colonna sonora di Heartbrakers da qualche musicista famoso? Sarebbe davvero fighissimo!!! C'è stato un mio fan su Wattpad che ha scritto, composto e musicato e cantato facendo un video una canzone degli Heartbrakers e questa cosa è stata davvero molto carina!

Wattpad è stato il tuo trampolino di lancio. C'è qualche altra autrice partita da quella stessa piattaforma che segui e che ti piace? Molte delle mie amiche sono scrittrici di Wattpad. Seguo in particolar modo Anna Todd e Lindsay Summers. Natasha Prenston e Blair Holden.

Che genere di letture ti piace fare? Leggo molto su Wattpad. Ma amo soprattutto la narrativa per ragazzi YA, il Fantasy - la mia autrice preferita è Cassandra Clare. 

Che progetti hai per il futuro? Dopo che avrò finito di scrivere la Serie degli Heartbrakers e, come spero, anche quella di My life with the Walter Boys mi piacerebbe moltissimo dedicarmi alla scrittura di un libro Fantasy. Mi piacerebbe ambientarlo a Chicago ma non ne sono ancora sicura... 

Nel futuro ci potrebbe essere anche un tuo romanzo New Adult? Sto lavorando su una storia romance che avrà anche un elemento mistery che potrebbe essere considerato un New Adult perchè i protagonisti sono universitari. 

I romanzi della serie si presterebbero bene come Teen Movie. Hai ricevuto qualche offerta per girare dei film? Sì. Ma non posso ancora svelare niente a riguardo.

Quali attori ti piacerebbe vedere come interpreti, nell'eventualità di una trasposizione cinematografica? Per Paper Hearts Alexander Ludwig.

Come è la tua "tecnica di scrittura"? Scrivevi di getto, direttamente su Wattpad o prima su un foglio di lavoro? Io scrivo prima sempre tutto a mano su un quaderno e poi lo trasferisco su un foglio word. Solo successivamente pubblico su Wattpad. Scrivere a mano mi dà la possibilità di pensare mentre scrivo. Quando sono davanti ad uno schermo non riesco a pensare molto. Lo schermo mi inibisce.

Sei molto critica nei confronti del tuo lavoro? Quando ero molto giovane e ho cominciato a postare su Wattpad non lo ero molto. Scrivevo di getto direttamente su Wattpad senza far troppo caso a quello che succedeva. Da quando i miei libri sono stati pubblicati sono diventata molto severa con me stessa, molto critica e questo rallenta molto il mio processo di scrittura. C'è voluto il doppio del tempo a scrivere Paper Hearts (Cuori di carta) rispetto allo scrivere The Heartbreakers, proprio perchè sono diventata così critica nei confronti della mia scrittura.

Hai sempre voluto fare la scrittrice? Sì. Ho sempre amato leggere fin dalla tenera età e questo mi ha avvicinato presto e spontaneamente alla scrittura. Anche quando ero molto piccola, in classe, durante le spiegazioni degli insegnanti io scrivevo per conto mio piccole storie su qualche foglio... 
Mio padre però si è sempre raccomandato che io studiassi che andassi all'Università, per poter trovare un lavoro, da grande, che mi avesse permesso di mantenermi. Ma non riuscivo a pensare a nulla che non fosse la scrittura che mi piacesse fare nella vita. Fortunatamente, quando mi sono diplomata, hanno subito pubblicato un mio libro così che, da quel momento, non ho mai dovuto trovare nessun altro lavoro. 

Ci puoi raccontare come è andata con il tuo editore? In che modo sei passata da Wattpad alla pubblicazione? Wattpad è stato proprio il tramite e ciò che ha organizzato il contratto per me. Hanno contattato il mio attuale editore americano (che è Surce) e mi hanno fatto saltare tutti i passaggi che normalmente si fanno per arrivare alla pubblicazione. Praticamente sono passata dal pubblicare una bozza (su Wattpad) al contratto direttamente con l'editore.

Secondo te che cos'è che porta tante lettrici su Wattpad? Qual è la chiave del successo di questo "fenomeno"? Prima di tutto è gratis. Poi penso che sia la possibilità di trovare praticamente qualsiasi cosa tu abbia voglia di leggere. C'è di tutto. Praticamente ogni cosa. E se non riesci a trovarlo... lo puoi sempre scrivere tu. E questo è fantastico! Questa cosa penso che sia la chiave del suo successo.

Come mai hai deciso di pubblicare inizialmente su Wattpad? Avevo quindici anni quando ho scritto My life with the Walter Boys e nn avevo assolutamente idea di come fare per poter pubblicare qqualcosa. Così ho fatto una ricerca su Google per vere qualche informazione a riguardo e il primo risultato che ho trovato sull'auto-pubblicazione è stato appunto Wattpad. Per questo l'ho scelto.

Stai continuando a scrivere su Wattpad o ti stai dedicando solo alla scrittura dei romanzi in contratto con l'editore? Le bozze dei due prossimi libri della Serie Heartbreakers saranno pubblicate su Wattpad. 

C'è una canzone o un gruppo che possa rappresentare The Heartbrakers? E' una domanda un po' difficile ma credo che possano essere i Marianna's Trench. Loro sono un gruppo che ascolto molto quando scrivo. Sono una band maschile canadese di genere Pop. Non tanto per il loro aspetto ma per la musica che fanno.
Molti lettori associano però gli Heartbreakers ai Five Second of Summer. Forse perchè dono in quattro.

Quali sono i tre elementi che secondo te non devono mai mancare in un romanzo? Credo che bisogna avere un buon gancio per tenere avvinti ed interessati i lettori; se scrivi un romanzo romantico contemporaneo come quelli che scrivo io credo che i personaggi debbano avere una buona alchimia, deve esserci armonia e in ultimo bisogna avere dei personaggi in cui ci si possa immedesimare.

Se tu dovessi scrivere una FanFiction su chi la scriveresti? Ho scritto una Fan Fiction sulla serie televisiva The Royals, ma questa me l'hanno richiesta, non è stata una mia iniziativa. Quando ero molto piccola scrivevo Fan-Fiction su Harry Potter perchè lo amavo molto.

Inizialmente ti sei ispirata agli One Direction; ora, nel 2017 quale band o cantante potrebbe ispirarti? Quando ho scritto Paper Hearts immaginavo Alexander Ludwig anche se non è un cantante; adesso il mio cantante preferito è Ed Sheeran perciò se fossi capace di mettere nei miei romanzi il suo romanticismo ed il  suo modo di comunicare sarebbe una cosa meravigliosa! Il mio sogno un giorno è quello di riuscire a scrivere un romanzo romance nello steso modo e con la stesa intensità che lui riesce a mettere nelle sue canzoni.

Qual è il tuo dreamcast per gli Heartbreakers? Oliver per me ha il volto di Harry Styles; JJ quello di Dylan O' Bryan; Xavier potrebbe essere un musicista molto poco conosciuto: Cameron Mitchell che h partecipato ad un reality show per entrare a far parte della Serie TV Glee; Alec invece è come Alexander Ludwig.


Inutile dire che incontrare questa autrice dolcissima è stata un'esperienza bellissima! E' valsa ogni chilometro di treno fatto per raggiungerla. Vi consigliamo di seguirla e non perdervi nessuno dei suoi romanzi e continuare a sognare con i fantastici membri della boy band letteraria più carina di sempre: anche voi vi innamorerete degli Heartbrakers!! <3 <3 <3 <3 <3 Grazie alla Sperling & Kupfer per aver organizzato questo bellissimo incontro e per averci dato questa opportunità.

editore: Sperling & Kupfer
genere: Young Adult 
pagine: 
prezzo: 17.90 euro
Rilegato
eBook: 9.90 euro

Trama

Il futuro di Felicity è già stato pianificato nei minimi dettagli. Da quando la sorella maggiore Rose è andata via, le aspettative della madre pesano tutte sulle sue spalle, e Felicity fa del suo meglio per non deluderle. Lavora duramente per avere ottimi voti e risparmiare denaro per le tasse universitarie. Ma le cose migliori della vita, spesso, sono quelle non programmate. Felicity ancora non lo sa. Una sera, però, a un ballo in maschera per beneficenza, un affascinante sconosciuto dagli occhi grigi le rovescia addosso il suo bicchiere. Felicity non immagina che quell'incontro possa avere un seguito. Né tantomeno che il goffo e misterioso ragazzo con il viso mascherato sia Alec, membro della famosissima band degli Heartbreakers. Eppure, quando, nella camera della mamma, Felicity trova alcune lettere che custodiscono tra le righe uno scioccante segreto di famiglia, sarà proprio Alec a sedersi accanto a lei per accompagnarla in un incredibile viaggio on the road alla ricerca di sua sorella. Che sia la strada giusta per trovare la felicità, e magari anche l'amore?

martedì 23 maggio 2017

Recensione: SHAKE MY COLORS - LA MIA LUCE SEI TU di Silvia Montemurro

Non dimentico il rosso che mi hai tatuato sul cuore.
Sento ancora il bianco della purezza che mi hai fatto provare.
Sogno il verde tutte le notti, e ogni tanto, al buio,
mi avvolge il nero del tuo cuore.
Sei tutti i colori della mia vita.
Sei l'arcobaleno che non passa
e che al tempo stesso non posso vedere.


Un romanzo romantico e fresco ma non privo delle note di profondità e introspezione che caratterizzano la scrittura di Silvia Montemurro, già conosciuta  amata con il suo bellissimo Cercami nel vento (recensione QUI). Con Shake my colors  ci troviamo davanti ad una storia più "young adult" e (apparentemente) leggera che farà breccia nei cuori delle giovani lettrici che hanno cominciato a seguire le vicende di Laura, Geo e Paolo già su Wattpad. Batticuori ed emozioni assicurate, confezionate in una scrittura ineccepibile. Uno dei migliori romanzi YA dell'anno che promette tanto altro nei prossimi volumi che andranno a comporre la trilogia.

opinione di Sangueblu

"Io amo le farfalle bianche.
Sono le più pure. E riesco a vederle meglio.
Quando sbattono le ali, penso sempre che
sono al mondo solo per quel giorno,
per poi doversene andare.
Non è una tremenda ingiustizia?"
Paolo ci aveva penato un po' su.
"Hanno vissuto nel loro bozzolo per un bel po' di tempo"
mi aveva detto, "ed erano sempre farfalle.
Ma non se ne rendevano conto. Un po' come te."
"Come me cosa?"
"Niente" aveva risposto lui "Forse la sofferenza serve a questo"
gli avevo detto.
"A capire quanto è bello un giorno di sole.
Un giorno da farfalla."

Non è un mistero per chi ci segue il mio grande apprezzamento per Silvia Montemurro adoro la spontaneità ed il realismo delle sue storie calate perfettamente nel nostro paese e nel nostro presente, tra i giovani di oggi. Adoro l'equilibrio che riesce a trovare tra il dramma e la spensieratezza, tra la "tragedia" ed un inguaribile ottimismo che sembrano sempre sfumare l'uno nell'altro. 
Adoro il suo stile impeccabile: pulito, lineare ed elegante.
E adoro i suoi "escamotage narrativi", le sue piccole trovate che vanno ad impreziosire le pagine e più in generale l'intera storia.
Nello specifico ho adorato l'idea - geniale - di far iniziare ogni capitolo con un colore e la descrizione delle sue caratteristiche. Silvia Montemurro è fatta così: riesce a prendere un oggetto, una cosa comune ben conosciuta e renderla "nuova"; ce la fa conoscere meglio e ci spiega qualcosa in più così che, in qualche modo ce la fa amare a nostra volta. ce ne fa appassionare. Era successo con gli strumenti musicali, con dei semplici appunti su una Moleskine, con delle lenzuola appese ad asciugare al vento...
Ora Silvia ci fa innamorare dei colori.
Tutti. In un caleidoscopio di sensazioni ed emozioni che escono dalle pagine e ci riempiono gli occhi. Ce li fa vedere... riuscendo perfino a farli vedere alla protagonista che, in realtà, i colori non può vederli affatto. Laura è infatti affetta da una malattia particolarissima - la acromatopsia - che impedisce la percezione dei colori. Il mondo di Laura è infatti tutto in bianco e nero... Fatto più di ombre che di luce, nella più completa assenza di colore ma soltanto una perpetua scala di grigi.

Crescere "diversa" dagli altri non le ah certo impedito di svolgere una vita "normale" grazie soprattutto alla sua determinazione e la sua curiosità che l'ha spinta a studiare qualsiasi cosa riguardasse i colori e alla sua innata capacità di percepirli attraverso l'anima delle persone che la circondano.
In più, Laura, fin dall'asilo, ha sempre potuto contare su un valido aiuto: quello di Paolo.
Paolo, un bambino e un ragazzo molto più che speciale che fin dal primo giorno di scuola diventa  il suo migliore amico. Il punto di riferimento. Il suo faro; il porto sicuro.
Il loro è un legame fortissimo, quasi magico. Qualcosa di speciale e fondamentale nella vita di entrambi, che hanno avuto - letteralmente - la possibilità di crescere insieme dato che erano anche vicini di casa. Dividendo il loro rifugio sull'albero hanno diviso a metà anche il peso dei loro problemi: la malattia, per Laura, e una situazione familiare problematica, per Paolo.
Un rapporto solido, duraturo ma che, come è giusto e naturale che sia, non è statico e ha un'evoluzione parallela alla crescita dei personaggi.
Assisteremo infatti ai dubbi, ai conflitti e alle gelosie legate ad un rapporto ben più complesso di quello che sembra e che verrà messo alla prova dalla comparsa di Geo: un ragazzo bello e misterioso che sconvolgerà l'esistenza di Laura e le farà scoprire l'amore.
Un ragazzo che le farà sentire i colori; che le permetterà di essere (o almeno sentirsi) se stessa fino in fondo.

Un triangolo.
Ma molto di più.
Leggerete storie di amicizia (io mi sono innamorata del personaggio di Prisca, la classica "stronzetta" che per "colpa" della troppa bellezza spesso veste una maschera che non le appartiene); leggerete storie di famiglia con due situazioni molto diverse a confronto come sono quelle di Laura, unita ed affiatata di contro a quella di Paolo dove la madre, instabile e sofferente, condiziona profondamente la sua vita. Leggerete una storia di sport e passione.
(E questa è un'altra cosa che tanto amo nei romanzi di Silvia: la passione per qualcosa: che sia la musica, la scrittura o come in questo caso lo sport c'è sempre un grande motore che smuove i personaggi, che li fa crescere e che è per loro "maestro di vita"). Laura infatti è una pattinatrice.
Il pattinaggio ed il ghiaccio, l'artisticità, la competizione e la soddisfazione di perseguire un traguardo saranno un elemento centrale della storia.
Insomma... non vi annoierete neanche un secondo.
E questo non solo grazie alle idee ma anche grazie allo stile incalzante e trascinante dell'autrice.

Un ragazzo che mi fa sentire i colori
e un altro chè è tutto i mio passato.
Uno con cui ho fatto l'amore,
e l'altro che non ho nemmeno baciato.
Uno mi eccita, l'altro mi calma.
Uno mi sprona, l'altro mi protegge.
Cosa vuole il mio cuore?
Perchè non lo capisco più?

Scopriremo qualcosa di più e come - e se - Laura riuscirà a sbrogliare la matassa dei suoi dubbi, con il secondo volume di Shake my Colors Persa nel buio, in uscita oggi sempre per Sperling & Kupfer. 

L'Autrice



E' nata a Chiavenna la notte di San Lorenzo del 1987. Oltre ai libri ama la danza, gli asini e i viaggi: è ancora alla ricerca di un posto da chiamare casa. Insegna teatro nelle scuole, fa la correttrice di bozze e scrive romanzi brevi per una rivista femminile. Il suo romanzo d'esordio L'inferno avrà i tuoi occhi pubblicato nel 2013 da Newton Compton, è stato segnalato dal comitato di lettura Premio Calvino.

Il libro


editore: Sperling&Kupfer
genere: Young Adult
pagine: 275
prezzo: 16.90 euro
Rilegato
eBook: 9.99 euro

Trama

Laura ha diciassette anni e ama il pattinaggio più di ogni altra cosa. È solo lì, sul ghiaccio, che si sente davvero se stessa. Perché, fin da quando è nata, non può vedere i colori e il mondo è spesso una trappola in bianco e nero. Paolo, il suo migliore amico, è l'unico a capire cosa tutto ciò significhi per lei ed è la sua àncora di salvezza. Sono cresciuti insieme in un paesino affacciato sul lago di Como, conoscono tutto l'uno dell'altra e custodiscono i reciproci sogni. Ora che una gara importantissima l'attende, Laura sa di poter contare su di lui, e che quando sarà il momento lo vedrà sugli spalti a fare il tifo per lei. E poi, un giorno, Laura incontra Geo. Capelli lunghi, stretti in una coda da cui sfugge qualche ciuffo ribelle, gesti decisi di chi sa quello che vuole e uno sguardo che la fa vacillare. Non riesce a vedere il colore di quegli occhi, ma le basta poco per capire che da quell'incontro la sua vita non sarà più come prima. Qualcosa li spinge l'uno verso l'altra, un'attrazione a cui non ha senso resistere. La passione che nasce è così travolgente da lasciarli senza fiato. Eppure ci sono dei silenzi tra loro, perché entrambi stanno nascondendo qualcosa. Laura non ha ancora trovato il coraggio di parlargli del suo problema alla vista, e Geo... cosa nasconde Geo? Cosa significano quelle ombre sul suo viso? E le sue fughe improvvise? Persino sul ghiaccio Laura non è più la stessa, e rischia di mandare all'aria il lavoro di anni. Un sentimento unico come quello che li lega dovrebbe poter vincere su tutto. Ma quando l'amore è un salto nel buio, avere coraggio a volte non basta.

lunedì 22 maggio 2017

Recensione: MATRIMONIO DI CONVENIENZA di Felicia Kingsley


Io voglio al mio fianco un uomo che mi adori, voglio essere la luce dei suoi occhi, non il dito nel suo occhio. Si perché Ashford mi ha fatto sentire così: inutile, indesiderata, superflua e fastidiosa. Sogno un uomo per il quale essere indispensabile, come l'aria che respira. Io voglio Reth che salva Rossella O'Hara in pericolo; voglio Jack che annega per Rose; voglio Romeo che si avvelena per Giulietta. Io voglio la favola. L'ho sempre voluta e so che se non smetto di crederci, alla fine la avrò.




Una commedia romantica dalla trama classica scritta in modo frizzante e ironico che appassiona e diverte. Il pezzo forte del romanzo è la sua protagonista simpatica e sfacciata che diventerà il tormento di una suocera da incubo. Momenti esilaranti si alternano a pagine di passione e dolcezza senza diventare mai ne volgare ne stucchevole. Un libro che intrattiene e lo fa egregiamente. 


Opinione di Blacksophia.

Matrimonio di convenienza è senz'altro uno dei libri più divertenti che abbia letto quest’anno. Una storia forse non originalissima ma scritta bene con tanto humour e tanto ritmo che una volta iniziata non si può fare a meno di finirla. Un romanzo ambientato fra Londra città  e la campagna circostante in cui si incontrano due mondi lontani, quello dell'aristocrazia e quello della gente comune, con effetti a dir poco esilaranti. Ho adorato da subito la protagonista Jemma, una ragazza cresciuta da genitori molto eccentrici con tanto amore e poche regole. Jemma è una donna romantica che crede nel grande amore ma spesso si fida degli uomini sbagliati collezionando una serie di cocenti delusioni che però non spengono la sua voglia di continuare a cercare la favola.  Purtroppo Jemma sta vivendo un periodo in cui tutto sembra andare male, senza soldi, senza lavoro e senza prospettive, quando arriva una notizia inaspettata che potrebbe cambiarle la vita.  E qui entra in gioco l’altro protagonista del libro, l’affascinante duca di Burlingham, che dopo la morte del padre ha ereditato il titolo nobiliare e a quanto pare anche molti debiti che rischiano di portarlo alla bancarotta. Ashford è un giovane uomo che fino a quel momento ha vissuto un’esistenza spensierata, seguendo sempre le regole dell’aristocrazia, educato e abituato ad un ambiente molto formale e per certi versi molto antiquato. Circondato da nobili snob relegati in un mondo molto lontano da quello della gente comune. Vi starete chiedendo cosa accomuna Jemma con Ashford, innanzi tutto hanno lo stesso avvocato Derek, poi c’è il fatto che l’uno può risolvere i problemi dell’altra. Jemma è stata nominata unica erede di un enorme patrimonio nel testamento della sua defunta nonna, ma per entrare in possesso dei beni deve sposare un uomo in possesso di un titolo nobiliare. Ashford ha il titolo richiesto e una situazione finanziaria che necessita di un intervento immediato se non vuole rischiare di perdere le sue proprietà e infangare il buon nome del suo casato. Vista l'urgenza della situazione quel genio del loro avvocato propone la cosa migliore per entrambi: un matrimonio di convenienza.  Jemma verrà catapultata in un mondo che non le appartiene, dove sarà completamente fuori luogo ma riuscirà a non perdere il suo carattere esuberante e la sua grinta.

Al primo piano camminiamo per un lungo corridoio col pavimento di marmo a scacchi bianchi e neri su cui si aprono una serie di pesanti porte intagliate. Non riesco a non pensare al castello della Bella e la Bestia. Guardo Ashford, un passo dietro di me, immusonito e scontroso. La bestia ce l'abbiamo.

 Si dovrà scontrare non solo con un uomo che non l'apprezza e la critica in ogni momento, ma sopratutto con la terribile suocera, Delphina, la duchessa vedova, rigida e antiquata che rischia di svenire ogni volta che Jemma apre bocca. Immaginatevi questa donna aristocratica, sempre alle prese con feste e cene con l'unico scopo di impressionare l'intera aristocrazia inglese, che si ritrova in casa una ragazza proveniente da un ambiente sociale completamente diverso, vestita e truccata in modo eccentrico e un po’ pacchiano e sempre pronta a dire la sua senza peli sulla lingua. Il risultato di questo incontro scontro è esilarante sopratutto quando arrivano anche i genitori, nudisti e hippy, di Jemma a farla ulteriormente impazzire. Ma anche Delphina ha i suoi lati positivi, non è un personaggio odioso, e risulterà a suo modo simpatica sopratutto quando svelerà alcuni dettagli inimmaginabili del suo passato grazie all'effetto inibitore di alcuni dolcetti speciali
Jemma e Ashford sono due opposti che all'inizio nemmeno si attraggono, fra loro non c'è nessuna sintonia  ma entrambi  con il passare del tempo si sforzeranno di cambiare per adeguarsi alla situazione e pur non stravolgendo la loro personalità, inizieranno ad avvicinarsi l'uno all'altra. 
Fra i tanti personaggi del libro, tutti ben descritti e funzionali alla storia, spiccano senz'altro Harring e Cécile. Lui è il migliore amico di Ashford, nobile ma meno legato alle formalità, un vero e proprio dandy, con due passioni, le donne e le corse di formula uno. Lei una ragazza con nobili origini per metà francese, un po' acida e scontrosa, unica a fare amicizia con Jemma e in grado di darle i giusti consigli per sopravvivere in quell'ambiente. Molto divertente è l'interazione fra questi due personaggi sempre pronti a scambiarsi frecciatine acide tanto da far sospettare che dietro tanto disprezzo ci sia qualcosa di ben diverso. Quella fra Jemma e Ashford è una vera commedia romantica,  con personaggi ben curati che fanno da perfetto contorno ai due protagonisti. Dagli amici ai genitori fino alla servitù, ognuno in questa storia ha un ruolo importante e arricchisce una trama che non brilla per originalità, rendendola una lettura unica, diversa e piacevole. 
Vi consiglio caldamente la lettura di questo libro, sopratutto nei momenti di noia e tristezza saprà farvi passare qualche momento di allegria e spensieratezza.  




L'Autrice


Felicia Kingsley è nata nel 1987, vive in provincia di Modena e lavora come architetto. Coltiva la passione della scrittura dall’età di dodici anni, va dove la fantasia la porta e non è raro che si perda nei suoi pensieri e nelle sue storie mentre qualcuno le sta parlando. Il suo romanzo, inizialmente autopubblicato, ha riscosso grande successo sul web.

Il Libro
Editore: Newton Compton
Genere: New Adult
Pagine: 353
Prezzo Cartaceo: 8,50€
Prezzo ebook: 3,99 €
Data pubblicazione: 13 aprile 2017


Trama

Jemma fa la truccatrice teatrale, vive in un seminterrato a Londra e ha una passione per i ballerini latino-americani. Figlia di una simpatica coppia di hippy, un giorno riceve una telefonata che potrebbe cambiarle la vita: sua nonna, la stessa che ha diseredato sua madre per aver sposato un uomo che girava nudo per casa e fumava erba, è appena deceduta e ha lasciato a lei un'enorme ricchezza. Ma a una condizione: che sposi un uomo di nobili natali e che faccia una vita all'altezza del titolo che acquisirà. Nello stesso momento Ashford, dodicesimo duca di Burlingham, è nei guai: il suo amico e notaio di fiducia gli ha appena rivelato che è sull'orlo della bancarotta per colpa delle scelte sciagurate di suo padre, e che rischia di perdere, insieme a tutti i beni di famiglia, anche il titolo nobiliare. E così, tra molte resistenze, dinieghi e ripensamenti finali, Jemma e Ashford, che in comune hanno solo la necessità di respirare e nutrirsi più volte al giorno, decidono di sposarsi: il matrimonio sarà solo una facciata e durerà il tempo minimo per permettere a entrambi di ottenere ciò che vogliono. Dopo aver celebrato quella che entrambi considerano una pura formalità, Jemma si trasferisce quindi nella lussuosissima villa dello sposo, dove dovrà destreggiarsi fra galateo, formalità, inviti, ricevimenti e... l'imprevista suocera aristocratica e odiosa, che non si spiega come il figlio abbia potuto sposare una sciatta ragazzina dai modi inqualificabili cresciuta a fish and chips. E a complicare ulteriormente le cose arriva Carter, che con i suoi modi principeschi ha deciso di sedurre Jemma...




venerdì 19 maggio 2017

Recensione: UN CUORE BUGIARDO di Katie McGarry

Sono innamorato di te. Sono innamorato di te, e non so come farti sentire meglio. Sono innamorato di te, e non dovrei. Sono innamorato di te, e una volta che scoprirai chi sono, non mi vorrai più vedere. Sono innamorato di te, e a quanto pare faccio sempre casino con chi mi ama.


Con Un Cuore Bugiardo Katie McGarry è tornata a raccontarci una nuova storia intensa e commovente. Il libro continua  la stupenda serie Pushing The Limits, arrivata quasi alla fine con questo penultimo libro. Uno Young Aadult romantico ma in cui non mancano la passione, le  emozioni forti e gli argomenti su cui riflettere. I due protagonisti si incontrano in un momento molto difficile per entrambi, situazioni familiari complicate e pesanti che li portano a sentirsi soli ma  quando le loro storie personali si intrecciano insieme trovano forza necessaria per lasciarsi tutto alle spalle e iniziare a pensare al futuro. 


Opinione di Blacksophia

Ancora una volta Katie McGarry è riuscita a emozionarmi con un romanzo che riesce ad affrontare in modo impeccabile tanti temi diversi in un'unica storia.  E' si un romanzo che ha come motore principale l'amore fra due adolescenti, ma che affronta anche argomenti scottanti e difficili su cui riflettere. Entrambi i protagonisti stanno attraversando un momento devastante della loro vita, costretti ad affrontare da soli problemi più grandi di loro e schiacciati dai sensi di colpa non riescono ad aprire il loro cuore e sfogarsi con nessuno, lontani anche dalle loro rispettive famiglie.
 Haley e West sono due ragazzi che apparentemente non hanno niente in comune, provengono da modi completamente diversi ma quando le loro vite si incrociano scoprono di avere molte cose che li avvicinano l'uno all'altra.  Quando si incontrano sono due ragazzi soli e disperati con un passato di cui non riescono a liberarsi che compromette il loro futuro.  
Haley non ha più niente, da quando suo padre ha perso il lavoro il mondo le è crollato addosso e la sua vita è diventata un incubo da cui non riesce a svegliarsi.  Non riconosce più il suo papà che con il lavoro ha perso la voglia di lottare e di occuparsi della sua famiglia. Haley non ha più una casa, è costretta a vivere ospite di suo zio, un uomo orribile che tratta tutti con disprezzo e arroganza, un vero demonio a cui nessuno ha il coraggio di opporsi.
Anche Haley, come suo padre, ha perso la voglia di lottare, fino a pochi mesi prima era una campionessa di kick boxing, la palestra era la sua vita, ma qualcosa l'ha segnata per sempre e ora sente che per niente al mondo tornerebbe su quel ring. Tutto era iniziato con la sua storia con Matt finita nel peggiore dei modi, lei si fidava di lui, per lui aveva tradito suo fratello Kaden e suo cugino Jax con il bel risultato di ritrovarsi sola nel momento più brutto della sua vita. Quello che è successo con Matt è il suo segreto, forse non vuole ammettere nemmeno a se stessa cosa è successo quella sera in cui l'hanno trovata sanguinante nel garage, ma quel ricordo la tormenta, l'ha annientata messa a KO senza possibilità di rialzarsi. Le persone a cui teneva di più, Kaden Jax e suo nonno John quasi non le parlano e lei continua a tenersi tutto dentro evitando di confidarsi con loro, di chiarire la situazione e liberarsi del fardello che porta dentro. 

Mi aveva picchiata. Morivo dalla voglia di ammetterlo. Le parole supplicavano per essere liberate, ma c’era una vocina… una vocina che mi sussurrava quanto ero stupida, e che se avessi parlato, il mondo intero avrebbe visto la mia vergogna… mi avrebbero giudicato e crocifisso.
Ero una stupida. Mi ero innamorata del ragazzo sbagliato. Mi aveva fatto del male, e ne avevo pagato le conseguenze. Mi aveva fatto del male, ed ero crollata. Mi aveva fatto del male, e il resto del mondo mi avrebbe condannata per sempre

West invece è un ragazzo bello, ricco e un po' sbruffone, sempre pronto a mettersi nei guai e partecipare ad ogni rissa che si presenti ma in realtà è non è la persona superficiale e arrogante che appare. West combatte contro i suoi demoni, fin da piccolo. La sua famiglia è molto ricca ma anche molto complicata, suo padre  è sempre stato assente, preso più dagli affari che dai figli, sua mamma è una donna affettuosa ma tormentata dalla perdita di una delle sue figlie. Per questo West si è sempre preso cura dei fratelli più piccoli, cercando di proteggerli e seguirli come i suoi genitori non riuscivano a fare. Ma da quando sua sorella Rachel si trova in ospedale in seguito ad un grave incidente sente di aver fallito e deluso la sua famiglia. I sensi di colpa lo stanno uccidendo e lo tengono lontano anche dalla sorella delle cui gravi condizioni si sente responsabile. Dopo l'ennesima rissa a scuola e l'ennesima lite con il padre, West viene sbattuto fuori casa costretto a cambiare scuola e si ritrova a vivere in auto. Haley e West si incontrano nel momento più difficile della loro intera esistenza, quando tutto sembra perduto. Dal loro incontro fortuito nascerà lentamente un rapporto intenso, riusciranno a darsi un reciproco sostegno ed entrambi trarranno l'uno dall'altra la forza per affrontare i fantasmi del passato e le difficoltà del presente.

«Prima mi hai chiesto com’è stato tornare a casa» le dissi.
Haley annuì. Intrecciai le dita con le sue e le alzai in aria. «Non potevo risponderti perché non lo sapevo, ma ora lo so. Questo…» Dondolai le nostre mani. «…ho finalmente trovato casa.»

 Il loro amore nasce lentamente, prima gli sguardi poi i lievi contatti fisici fino allo scoppiare della passione ma la loro non è una storia semplice,  i problemi che li circondano rendono tutto complicato e il loro amore sembra destinato ad un finale infelice. Segreti, bugie, incomprensioni, rapporti familiari distrutti e poi lentamente ricuciti rendono questo romanzo molto intenso e pieno, una lettura consigliatissima non solo ai più giovani ma adatta anche ad un pubblico più adulto. Un libro che mi ha fatto riflettere su quanto sia importante non lasciarsi logorare dai sensi di colpa. Solo affrontando i propri demoni ed evitando di tenersi tutto dentro è possibile ritrovare la serenità perduta e liberarsi dal peso del passato, senza dimenticare che spesso gli altri sono più inclini a perdonare i nostri errori di quanto noi stessi riusciamo a fare. Non mi resta che augurarvi buona lettura e se non avete mai letto la serie Pushing the limits è il momento di iniziare a farlo anche partendo da Un Cuore Bugiardo!

La Serie "Pushing the limits"
1 - Oltre i limiti (recensione qui)
1,5 - Un'estate contro (recensione qui)
2 - Scommessa d'amore (recensione qui)
3 - Una sfida come te
4 - Un cuore bugiardo

L'Autrice



Katie Mc Garry è appassionata di musica, degli "…e vissero tutti felici e contenti", e dei reality. Adora scrivere con l'inchiostro colorato, soprattutto rosa e viola, ed è una tifosa della squadra di basket dell'Università del Kentucky… anche se non lo ammetterà mai. Le piace conoscere i pareri dei suoi lettori. Seguila sul suo sito web www.katiemcgarry.com o diventa fan della sua pagina Facebook



Il Libro
Editrore: De Agostini YA
Genere: YA
Pagine: 432
Prezzo cartaceo:€12,67 
Prezzo ebook: €6,99
Data pubblicazione: 9 maggio 2107


Trama
Lunghi capelli castani, occhi penetranti, fisico atletico e una passione per la kick boxing. Haley non è una ragazza come le altre. Ma dalla tragica notte in cui, per difendersi da un’aggressione, ha perso il controllo pestando a sangue il suo ex, ha giurato di rinunciare a tutto. Non rimetterà mai più piede sul ring. Poi però incontra West e non riesce a smettere di pensare a lui. West è un vero e proprio golden boy: ricco, affascinante e leale. Talmente leale che per difenderla accetta di battersi in un incontro di arti marziali. Eppure West non sa nulla di lotta e senza l’aiuto di Haley rischia di farsi davvero male. Haley accetta di allenarlo e stringe con lui un patto. Un patto basato su un castello di bugie che, se crollasse, distruggerebbe per sempre il sentimento che sta nascendo tra loro. Passione, mistero e tormento: Katie McGarry torna con un nuovo romantico capitolo della serie bestseller iniziata con Oltre i limiti.

mercoledì 17 maggio 2017

Recensione: UN DISASTRO PERFETTO di Jamie McGuire

Chiusi gli occhi. "Ti penso sempre .....e mi chiedo perché accetti tutte le mie stronzate."
"Siamo in due."
Distolsi lo sguardo per impedirgli di veder la sofferenza nei miei occhi.
"Ma quando ti sto vicino, Ellie, non mi importa di quello che hai fatto per mandarmi su tutte le furie o per respingermi. Non so spiegarlo. Non riesco a prendere le distanze, anche se certi giorni lo vorrei con tutto me stesso. Vengo da una famiglia di uomini fieri ma non sono il primo a vacillare quando incontra la donna a cui non può rinunciare."

Ci siamo, con Tyler abbiamo finalmente conosciuto tutti i Bad boys di casa Maddox. Questo nuovo successo di Jamie Mc Guire è l'ennesimo frizzante e romantico capitolo di una saga che ha appassionato lettrici di tutto il mondo.  Un disastro perfetto è il 
libro dedicato all'ultimo dei fratelli Maddox  il gemello di Taylor.  Tyler è un ragazzo arrogante e affascinante in perfetto stile Maddox ma quando incontrerà la donna della sua vita tirerà fuori il suo lato più tenero. Come ogni Maddox che si rispetti quando si innamora lo fa per sempre. A differenza dei suoi fratelli però Tyler è meno impulsivo e più docile, a dispetto di una pessima reputazione una volta incontrata Ellie si comporterà in modo  impeccabile.


Opinione di Blacksophia

Con Tyler siamo arrivati a conoscere l'ultimo dei sexy fratelli nati dalla penna di Jamie McGuire, che in questo ennesimo disastro ci fa conoscere una nuova protagonista in grado di far cadere un Maddox nella trappola dell'amore. Ellison, meglio conosciuta come Ellie è la vera protagonista di questo libro, una ragazza ricca, triste e annoiata, con tanti soldi ma pochi amici.  Ellie apparentemente ha tutto, bella, ricchissima, giovane ma non riesce a godersi la sua vita agiata, le manca uno scopo, qualcosa in cui impegnarsi invece di passare il tempo fra viaggi lussuosi in giro per il mondo e feste alcoliche.
I genitori di Ellie sono assenti, le hanno dato tutto tranne ciò di cui aveva bisogno, amore e attenzione, per questo conduce una vita sregolata, per cercare di farsi notare da loro.
Ellie è spesso ubriaca e si lascia andare ad ogni tipo di esperienza sessuale sia con uomini che con donne, l'importante è che non ci siano legami sentimentali. Sinceramente all'inizio non ho provato molta simpatia per questo personaggio che incarna perfettamente il cliché della ragazza ricca stanca della vita, che si sente sola nonostante sia circondata da un sacco di gente, che si lamenta perché ha troppi soldi e troppe alternative. Poi continuando a leggere ho apprezzato molto il suo cambiamento la sua lenta e progressiva maturazione che arriva però solo dopo aver toccato il fondo.  
Gli unici amici di Ellie sono sua sorella maggiore Finley, e Sterling, un ragazzo ricco come loro e pieno di problemi.

"Eravamo amici perché meno dell'un percento della popolazione mondiale poteva capire il dolore che si provava quando si avevano troppi soldi e troppe opportunità e la noia di non essere schiavi dei problemi finanziari."

Capite che frasi come questa non suscitano particolare simpatia nei confronti di Ellie, ma per fortuna il suo personaggio ha la possibilità di rifarsi e migliorare anche se dobbiamo arrivare alla fine per avere un suo completo riscatto. Il cambiamento avviene solo dopo aver provato a vivere da persona "normale" senza i soldi di famiglia e dopo aver incontrato Tyler. I due si conoscono durante una festa nella residenza in montagna di Ellie, l'ennesima festa piena di sconosciuti ubriachi a cui lei si annoia finché non incrocia il bel ragazzo dall'aria spavalda che in meno di mezz'ora è già nel suo letto. Quella che doveva essere una avventura di solo sesso però avrà un seguito che nessuno dei due si aspettava e voleva. Anche Tyler infatti è abituato a frequenti relazioni fugaci con ragazze che non ha nessun interesse a frequentare. Con lei però è diverso, ogni volta che la incontra e più lei vuole tenerlo lontano più lui le si avvicina.  In seguito ai danni lasciati dalla festa, i genitori della ragazza decidono, su consiglio di una psicologa, di punirla severamente togliendole tutti i suoi beni materiali e costringendola a trovarsi un lavoro e un alloggio. Inizia così il percorso di rinascita di Ellie che prima però commetterà un altro grave errore, che le farà capire di aver toccato il fondo. Con un po' di fortuna riuscirà a trovare un lavoro e da lì scoprirà la sua passione e il talento per la fotografia che le daranno qualcosa in cui credere per provare ad essere un persona migliore. Grazie al lavoro di fotoreporter si troverà a stretto contatto con Tyler, dovendo seguire la sua squadra antincendio sul campo passerà molto tempo con lui così che i due inizieranno a conoscersi e piacersi sempre di più.

Tyler scoppiò a ridere. Mi voltai e vidi che mi stava osservando nello stesso modo in cui io osservavo l'incendio. Senza distogliere lo sguardo, mi rivolse un mezzo sorriso. Nonostante il sudore, e la cenere, vidi la fossetta sulla guancia. In quell'istante Tyler Maddox e i suoi incendi colmarono un vuoto nel mio animo che non sapevo di avere.

 Ellie però ha un segreto che la logora e l'alcool è l'unica cosa che riesca a tenere a bada i suoi demoni.  La storia con Tyler prosegue bene nonostante tutto finché lui non le dichiara il suo amore e la voglia di trasformare il loro rapporto in qualcosa di più importante. La reazione di lei davanti alla parola amore è la fuga,  perché non si sente degna dell'amore di Tyler ne di nessun altro,  l'amore non fa per lei. Solo quando Ellie ammetterà di avere problemi di alcolismo, riuscirà a cambiare fino in fondo e inizierà un lungo e difficile percorso di rinascita che la porterà ad accettarsi e volersi bene. Solo allora permetterà agli altri di amarla. In tutto questo la figura di Tyler rimane un po' nell'ombra, è Ellie la vera protagonista, quella che combina disastri e sui cui è incentrata la storia. Tyler appare come il  più maturo e paziente dei Maddox, anche lui è un Bad Boy dal cuore tenero, all'apparenza arrogante e sempre pronto a fare a pugni, ma molto meno impulsivo rispetto ai suoi fratelli. Nonostante sia il più dolce e meno impulsivo dei fratelli Maddox il suo personaggio ha un ruolo troppo defilato perché si possa restarne completamente affascinati. Io ho avuto l'impressione di non conoscerlo abbastanza, avrei voluto un maggiore approfondimento della sua personalità e qualche dettaglio in più sul suo passato. Anche se il libro non è uno dei miei preferiti resta comunque una lettura piacevole e indispensabile per tutte le fan che hanno amato la serie iniziata con Abby e Travis e che è quasi giunta al capolinea.  Adesso non ci resta che attendere l'ultimissimo libro che chiuderà la splendida saga dei disastri e sperare che finalmente arrivi la trasposizione cinematografica dei libri, tanto agognata dalle fan di Jamie McGuire sparse in tutto il mondo.


L'Autrice

Jamie McGuire nasce il 6 novembre 1978 a Tulsa in Oklahoma. Frequenta il Nothern Oklahoma College, l'University of Central Oklahoma e l'Autry Technology Center dove si laurea in radiografia. Ha dichiarato di aver iniziato a scrivere dopo la sua festa di compleanno, in terza elementare, quando le è stato regalato il suo primo diario; una volta completato quello, si è fatta comprare dalla madre un raccoglitore con anelli, usato come diario, che ha riempito con fogli e scritto tutti i giorni.
Jamie McGuire vive a Steamboat Springs, in Colorado, con il marito Jeff e i loro tre figli.
A maggio 2011 auto-pubblica il romanzo Beautiful Disaster (Uno splendido disastro); romanzo che l'ha resa celebre. Nel 2012 Beautiful Disaster genera attenzione anche in Europa; in Italia la Garzanti acquisisce i diritti esclusivi. Il romanzo esce negli Stati Uniti il 14 agosto 2012 e diventa subito un fenomeno del passaparola. Dopo appena tre giorni entra nella top ten della classifica del New York Times. Nell'ottobre dello stesso anno i diritti del romanzo sono stati venduti a venticinque paesi in tutto il mondo. Nel dicembre 2012 la Warner Bros, la più importante casa di produzione statunitense, ha acquistato i diritti per una trasposizione cinematografica. A febbraio 2013 Beautiful Disaster arriva nelle librerie italiane, con il titolo Uno splendido disastro, e da allora è una presenza costante nelle classifiche dei bestseller.


Serie Beautiful:

  1. Uno splendido disastro, Garzanti, 28 febbraio 2013 (prima pubblicazione: Beautiful Disaster, auto-pubblicato, 26 maggio 2011; Seconda pubblicazione: Beautiful Disaster, Atria Books, 14 agosto 2014)
  2. Il mio disastro sei tu, Garzanti, 17 ottobre 2013 (prima pubblicazione: Walking Disaster, Atria Books, 2 aprile 2013)
  3. Un disastro è per sempre, Garzanti, 24 aprile 2014 (prima pubblicazione: A Beautiful Wedding, Atria Books, 10 dicembre 2013)
  4. L'amore è un disastro, Garzanti, 12 maggio 2016 (prima pubblicazione: Somethings Beautiful, auto-pubblicato, 18 agosto 2015)

Serie Maddox Brother:

  1. Uno splendido sbaglio, Garzanti, 6 novembre 2014 (prima pubblicazione: Beautiful Oblivion, Atria Books, 1 luglio 2014)
  2. Un indimenticabile disastro, Garzanti, 5 novembre 2015 (prima pubblicazione: Beautiful Redemption, auto-pubblicato, 25 gennaio 2015)
  3. Il disastro siamo noi, Garzanti , 03 Novembre 2016
  4. Un disastro perfetto, Garzanti 18 aprile 2017
Per chi avesse voglia di conoscere il fratelli Maddox seguendo questo link  troverà un post a loro dedicato con un recap di tutta la famiglia e potrà ammirarli uno per uno.

Il Libro
Casa Editrice: GARZANTI 
Genere: Romanzi d'amore New Adult
Pagine: 280
 Prezzo edizione cartacea: 16,90€
Prezzo ebook: 9,99 €
Data pubblicazione: 18 aprile 2017

Trama
Ellie ha appena finito il college. È una ragazza forte e sicura di sé. Ma, in fondo, nasconde un’insospettabile natura fragile e insicura. È in cerca di sé stessa e della propria strada. Non si sente pronta per affrontare il mondo là fuori. Non da sola.
Tutto cambia quando a una festa incrocia lo sguardo magnetico di Tyler Maddox. Quei profondi occhi nocciola la affascinano. Sono occhi che non promettono nulla di buono. Ellie lo sa bene. Tyler, infatti, è uno che non si risparmia. Ha il pugno facile, ama circondarsi di ragazze sempre diverse e ai legami preferisce le storie di una notte. In una parola, è il ragazzo sbagliato.
Eppure c’è qualcosa di più in lui. Quando sfiora le sue mani, Ellie riconosce un’inaspettata dolcezza. E nel suo caldo abbraccio trova la sicurezza di cui ha bisogno. Un punto di riferimento incrollabile. Solo lui è in grado di leggere nel suo cuore. Solo lui può cogliere i suoi desideri più profondi. Del resto, è un Maddox. E i Maddox, quando s’innamorano, amano per sempre.
Ellie, però, ha troppa paura di lasciarsi andare. Ha paura di fidarsi. Tyler potrebbe far cedere le sue difese e irrompere nella sua vita come un fiume in piena. Ha bisogno di tempo. Non può permettersi di sbagliare. Non stavolta. Perché quando c’è di mezzo l’amore, tutto diventa inevitabilmente più complicato...
Con un milione di copie vendute solo in Italia, ogni libro di Jamie McGuire diventa un bestseller e si piazza ai primi posti in tutte le classifiche. I fan sono sempre a caccia di anticipazioni e farebbero carte false per non perdersi nessuna puntata della saga dei fratelli Maddox. Adesso tocca a Tyler e Ellie incantare i lettori di tutto il mondo con un romanzo che ci ricorda come l’amore non conosca ostacoli. Anche quando tutto sembra perduto, quando abbiamo la sensazione di non poter tornare indietro per rimediare ai nostri errori, il cuore non ci abbandona, ma ci guida nella direzione giusta.


martedì 16 maggio 2017

CIOCCOLATA AMARA di Elisa Trodella e Loretta Tarducci - REVIEW PARTY

Io non smettevo di sorridere,
pensando che se davvero la vita è un viaggio,
la mia aveva condotto nel porto più sicuro e calmo
che l'universo potesse concedermi.
La tempesta che avevo affrontato,
le onde lunghe, la corrente impetuosa,
non erano riuscite a farmi naufragare,
e alla fine erano state mie complici inconsapevoli,
per condurmi in salvo.


Esce oggi, sempre con Newton Compton editore, il nuovo libro di quelle che, alla luce della lettura ormai di tre loro romanzi, con Cioccolata Amara non solo si confermano ma senza ombra di dubbio si consacrano tra le mie autrici preferite in assoluto del panorama romance italiano. E, badate bene, con questo romanzo più che mai vanno ben oltre al semplice romance... Perchè quella a cui danno vita Elisa Trodella e Loretta Tarducci è una storia complessa, ricca, pregna di emozione e anche sofferenza che rapisce per il consueto stile brillante ma anche per la nuova nota drammatica e un po' ansiogena che hanno inserito, discostandosi molto dalla "leggerezza", il brio e l'ironia a cui ci avevano abituate. Un libro coraggioso che, per chi le ha conosciute e amate fin dai loro primi passi e le ha seguite fino a qui, si rivelerà senza ombra di dubbio una sorpresa. Mi permetto di azzardare e scommettere solo in positivo: perché, anche se ci fa scoprire un Giulio che non avremmo mai immaginato di conoscere, forse era proprio quello di cui avevamo bisogno di leggere. Probabilmente avevamo tutti bisogno di averlo più vero e tangibile rispetto alla versione quasi onirica che potevamo forse avere colto di lui di Imperfetti innamorati (QUI)o sin troppo marginale in Scusa ma ti amo troppo (QUI). 
Cioccolata Amara, in una maniera tutta sua, riesce a chiudere il cerchio perchè è l'inizio e la fine di tutto.
Assolutamente da leggere, anche nel caso in cui vi siate persi i due  libri precedenti. Anzi... vi verrà una voglia irrefrenabile di recuperarli e leggerli entrambi, tutti d'un fiato. E farete bene!




opinione di Sangueblu

L'amore vero è intriso di vari ingredienti
che lo rendono speciale,
tra i quali c'è la riconoscenza
per chi sa regalarti una vita di passione,
dolcezza e serenità.

Un romanzo dolce-amaro, come il cioccolato; come la vita.
Quello che sono riuscite a scrivere Elisa Trodella e Loretta Tarducci seppure in poche pagine è un libro pieno, denso, avvolgente come il Cioccolato amaro, appunto, a cui non a caso hanno dato il titolo. Perchè è proprio vero... Solo quando abbiamo assaggiato qualcosa di amaro possiamo apprezzare ancora di più il dolce! Se pure sono le note amare e un retrogusto di dolore, rimorso e sofferenza quelle che sembrano prevalere durante la lettura, poi a rimanere bene impresso alla mente - e al palato - del lettore è proprio la grande dolcezza di questa storia, di questo personaggio - Giulio - e di tutti gli affetti a lui collegati.
Personaggi che, almeno per la gran parte, abbiamo imparato a conoscere ed amare nelle due precedenti opere delle autrici ma anche di nuovi.
Giulio stesso ci appare nuovo, una persona sconosciuta, in altre vesti.
Vesti che lui ha nascosto infondo ad un armadio chiuso con catene e un grosso lucchetto,  a sigillare un passato di cui non va certo fiero di cui tuttavia non è mai riuscito a liberarsi... Perché quell'armadio è lì: massiccio, imponente, coperto di polvere.

Sarà sua figlia Felicia e il brutto episodio capitatole all'improvviso in una notte di pioggia, come tanti anni prima, ad essere l'alito di vento (o sarebbe meglio dire un tornado?) che soffierà via quella polvere e costringerà Giulio ad aprire quella serratura, a spezzare quelle catene e aprire le ante... Per guardare dentro e tirare fuori tutto quello che aveva celato e che, nonostante aver conquistato una vita felice e perfetta, rimaneva un peso costante sulla sua anima.

Giulio infatti, marito amorevole e padre impeccabile, non era sempre stato così. O almeno, non era quello che sentiva di essere stato. Anche lui ha vissuto il suo momento buio, fatto di depressione, alcolismo, scelte sbagliate, sregolatezze. Tutte derivate da un'unica esperienza, o meglio un'unica donna: Zenaide.
Un personaggio davvero complesso il suo, sia ai fini della dinamica della storia sia proprio per il rapporto che instaura con il lettore... Vi confesso che ha insinuato in me ansia, dubbi, rabbia, tenerezza. Una gamma di emozioni complesse e contrastanti, come quelle che prova Giulio per lei.
Seguire la loro storia è stato un po' come fare una corsa sulle montagne russe al buio.... Un razzo che sembrava puntare alle stelle, ma era invece diretto verso il baratro.
Una donna imprevedibile, a tratti incomprensibile, che sembrava cambiare continuamente direzione...
Una donna irresistibilmente bella, ma con tanta tenebra dentro di sè da far quasi paura, così come il potere ammaliante che la contraddistingue. Quasi diabolica...
Una donna che segnerà la vita di Giulio e che ne influenzerà inevitabilmente il destino.

Era bellissima, allegra, esuberante,
dolce, sicura di sé, era la donna che amavo,
quella che sapevo nascondersi dentro
la donna odiosa che troppo spesso mi mostrava.
Zenaide era una matrioska.

Quello che è bello leggere è il percorso, lo sviluppo degli eventi che Giulio ripercorre passo passo in un racconto parallelo a noi e alla figlia Felicia, in cui ricostruisce tutto quello che ha portato l'amore per questa donna di cui nessuno - a parte i familiari e i cittadini del paesino sul lago di Bracciano in cui la famiglia di Giulio aveva una residenza estiva - immaginava neppure l'esistenza.
Una donna che ha però toccato profondamente  e sconvolto con la sua essenza e le sue azioni le vite di coloro che ha incrociato.

Lo stile del duo super collaudato di amiche-scrittrici è sempre più impeccabile. Si nota anche una certa maturità stilistica affinata dopo ormai due romanzi sul curriculum. Sanno rendere in maniera fluida e vivida ogni scena sulla carta che viene letteralmente vissuta dal lettore. Sono state bravissime nel creare una forte empatia con i personaggi. Tutti, nessuno escluso.
E mi riferisco soprattutto a Virginia e a Matilde.

Un romanzo vero, positivo, che ci ricorda che la vita è un dono meraviglioso e subirla è un imperdonabile sbaglio e che ci insegna che dobbiamo prenderla di petto! Un romanzo che ha sapore di famiglia, di speranza, di serenità, della bellezza e della semplicità delle piccole cose della vita. Che poi sono le più grandi!
Bravissime ragazze <3
E grazie per quella dedica meravigliosa che avete scritto nei ringraziamenti... Io sono una di quelle lettrici a cui avete fatto riempire una valigia "troppo piccola" per contenere tutte le belle emozioni che mi avete regalato in questo viaggio....


Le autrici


Loretta Tarducci ed Elisa Trodella si incontrano a Roma, città dove vivono entrambe, durante una cena, intorno ad un tavolo di gente "molto seria" e iniziano a ridere insieme. Scoprono in seguito di condividere molte cose. Diventano amiche e un giorno decidono di raccontare una storia, che è diventata Scusa ma ti amo troppo.


Il Libro

editore: Newton Compton
genere: romance
pagine: 220 pagine
prezzo: 5.90 euro 
Rilegato ( uscirà il 6 luglio 2017 )
eBook: 0,99 euro

Trama

Che cosa ha in serbo per noi, questa volta, l'imprevedibile famiglia Garrone? Giulio è un marito e un padre esemplare, è un uomo solido e affidabile, forte e senza scheletri nell'armadio... O almeno, questo è ciò che tutti hanno sempre pensato. Eppure il suo passato nasconde un segreto, difficile da confessare e con il quale lui stesso non ha ancora fatto i conti. La vita però lo costringe a tornare indietro con la memoria, quando, mentre aspetta, terrorizzato, l'esito del parto prematuro di Felicia, sua figlia, i fantasmi lo assalgono. E allora Giulio si rende conto che è il momento di affrontarli. Uno in particolare. Si tratta di una donna, bella e travolgente ma complicata come un calcolo matematico. Una donna che gli ha rubato il cuore. E che non è sua moglie...

sabato 13 maggio 2017

R.I.G. di Liliana Marchesi - edizione integrale

"Ciò che ci rende unici
è la libertà di essere noi stessi.
Se ci tolgono questo...
è come se ci condannassero a vivere
nell'ombra della morte."




Finalmente raccolti in un unico volume i quattro libri della storia creata da Liliana Marchesi ( Radice, Impianto, Germoglio e lo spin-off La nascita degli orfani): una Saga in cui cuore e mente si scontrano in uno scenario di disordini, passioni, complotti e atti estremi, dando vita a una storia d’Amore destinata a cambiare il mondo. Una storia distopica ad alto tasso di sensualità che soddisferà i lettori appassionati del genere, e non , per la sua originalità e il bello stile dell'autrice. 
Un mondo perfetto in cui non vi è posto per la criminalità.
Un Sistema impeccabile, il Mind, che ha saputo estirpare il marcio dalla società e donare a tutti una vita serena e tranquilla.
Certo, le differenze fra classi sociali ci sono ancora, ma a tutti è stata data l’opportunità di vivere con dignità.
Solo una piaga affligge l’umanità: le numerose ed inspiegabili morti neonatali alle quali nessuno sembra voler dare il giusto peso. Nessuno eccetto Kendall, che si ritroverà suo malgrado coinvolta nell’incredibile verità che si cela dietro a questi decessi.
In una fredda notte di Brooklyn, la vita di Kendall Green verrà sconvolta da un incontro inaspettato che le rivelerà l’esistenza degli Orfani, una fazione segreta che è riuscita a sottrarsi al controllo del Mind e che farà di tutto per far crollare quest’impero di menzogne.


Lo trovate su Amazon a questo link

Per saperne di più sull'autrice, questo è il suo sito ufficiale:



Di prossima pubblicazione un nuovo romanzo distopico:

E 17