martedì 12 giugno 2018

Recensione: VERTIGO di Katharine McGee - review party




Questo libro è una bomba!!! L'ho aspettato con ansia dal momento stesso in cui ho chiuso il suo predecessore ( The tower - recensione QUI ) che ho amato alla follia e oggi mi trovo nelle stesse identiche condizioni di un anno fa: già non vedo l'ora di avere tra le mani il prossimo!...
Questa serie, se pure oggettivamente può presentare dei difetti a livello di world building ma solo per l'enorme complessità e, a parer mio, ambizione del progetto visionario (architettonico-ingegneristico) su cui si fonda è a suo modo geniale e risulta vincente per il plot (a dir poco avvincente) che si sviluppa tra i personaggi. Sono proprio i tanti protagonisti su cui vengono alternativamente puntati i riflettori nel racconto infatti a creare quella tensione, quel dinamismo e quell'alchimia per le quali è letteralmente impossibile rimanere indifferenti e abbandonare la lettura anche solo per un momento. Vertigo, come The Tower da cui si sviluppa senza soluzione di continuità, è un "trip" nel "trip" delle vite e delle menti un po' sconvolte dei protagonisti. Una corsa a perdifiato tra i mille piani di una torre che, per quanto dorata, è pur sempre una trappola; quasi un labirinto emotivo, architettonico e sociale che tiene prigionieri coloro che lo abitano. Costoro sono vittime del loro status sociale - ben espresso dal piano a cui appartengono - perseguitati dai loro desideri proibiti; schiavi delle loro bugie, dei loro intrighi e dei loro segreti. Ma anche semplici ragazzi in balia dei loro sentimenti, dei loro sogni e del loro desiderio di felicità come dal bisogno di essere accettati, amati, compresi. 
Veramente bellissimo questo secondo volume che, per diversi aspetti, è persino superiore al primo. Una lettura magnetica, perfetta, che vi catapulterà in un mondo del futuro dal quale non vorrete più uscire. Da oggi, in tutte le librerie e store on line.



opinione di Sangueblu

ATTENZIONE SPOILER
PER CHI NON HA LETTO IL ROMANZO PRECEDENTE



Detestava la rete di segreti che continuava a stringersi su di lei,
creando un solco invisibile tra loro,
anche se Atlas non ne aveva idea.
Lui non era a conoscenza del precario equilibrio
del suo rapporto con Leda.
Un segreto per un segreto.
Leda sapeva di loro e l'unica ragione
per cui non lo aveva urlato al mondo
era che lei l'aveva vista spingere Eris giù dal tetto quella notte.
Ora era costretta a nascondere le circostanze
della morte di Eris in cambio del suo silenzio.

Siamo in una New York immaginifica di un lontano futuro in cui tecnologia e sviluppo hanno permesso delle condizioni di vita quasi inimmaginabili: un'intera città si sviluppa in una torre di mille piani ed ora il signor Fuller, ideatore e finanziatore di questa fantomatica struttura, è pronto ad aprirne una gemella nella lontana Dubai. E a chi affidare il compito di gestirla se non a suo figlio Atlas?
La decisione, come potrete immaginare se ricordate quale sia il tipo di rapporto che lega Atlas alla sua sorellastra Avery, porterà non poco scompiglio tra i due fratelli già sconvolti non solo dalla profondità dei loro sentimenti e dall'impossibilità di poterli vivere liberamente ma anche dal fatto che, insieme al loro gruppo di "amici", stavano ancora affrontando il lutto per la morte di Eris Radson caduta dal millesimo piano in una tragica notte in cui si stava svolgendo una "festa", proprio a casa loro.
Ricorderete che questa morte coinvolgeva e teneva legati - per diversi motivi - svariati personaggi.
Ognuno dei quali con grandi segreti da nascondere, al punto da dover scendere al compromesso del silenzio sulla verità dei fatti e sul colpevole - pur di non farli venire allo scoperto.
Leda, ex migliore amica di Avery e innamorata di Atlas aveva un conto in sospeso con Avery dopo aver scoperto una presunta relazione con suo padre e proprio lei era stata a spingerla accidentalmente di sotto; Watt, l'hacker che si era preso la briga di lavorare proprio per Leda che minacciava di rivelare il suo più pericoloso segreto: il computer quantistico "Nadia" col quale aveva accesso a tutto quello di cui poteva avere bisogno. Cord che era rimasto deluso e ferito dal comportamento di Riley e aveva tutti i motivi per chiudere con lei dopo aver scoperto che aveva rubato in casa sua mettendo così in dubbio la sincerità dei suoi sentimenti. Mariel che aveva visto volare giù dal tetto la sua ragazza mentre la combriccola di ricconi non aveva fatto altro che trovare un modo per salvarsi senza subire il minimo danno. 

Calliope chiuse gli occhi.
Quanto amava le cose da ricchi,
pensò con puro piacere, ora che poteva assaporarle davvero...
e di solito a spese degli altri.
Ma non era sempre stato così.
Da piccola pur sapendo che queste cose esistevano non aveva mai potuto goderne.
Guardare ma non toccare.
Ed era stata una tortura particolarmente straziante.
Ormai le sembrava una vita fa...

In questo libro farà la sua comparsa un nuovo personaggio: Calliope, che contribuisce a dare un bel po' di pepe e di suspance alla storia. Figlia di una truffatrice di professione ha passato gli ultimi anni della sua vita a vagare per il mondo mettendo ogni volta in atto una truffa diversa pur di vivere ai piani alti della società.  Spietata e senza scrupoli così come sua mamma le aveva ben insegnato, grazie a uno scherzo del destino incrocia sulla sua strada proprio Atlas che aveva conosciuto, sotto altro nome, in Africa. Frequentare Atlas e tutti coloro che gli gravitavano intorno nel Tower per un momento le faranno desiderare un futuro diverso e le faranno ritrovare una moralità che ormai non pensava più nemmeno di avere.

Riley vincerà una borsa di studio indetta in commemorazione della defunta Eris e potrà frequentare il college prestigioso in cui potrà avere l'occasione di frequentare nuovamente Cord, se pure non sarà facile per loro arrivare ad un riavvicinamento.
La coppia più bella di tutte per l'evoluzione narrativa e psicologica che avranno per me è quella di Leda e Watt. Quella che era nata come una trappola si rivelerà probabilmente la cosa migliore che potesse capitare ad entrambi. Ma non sarà l'unica sorpresa ad attendervi in questa rocambolesca avventura.

Il ritmo è incalzante e piacevole. L'autrice è bravissima a far riprendere il filo del discorso pur essendo passato un anno dal precedente si riesce a seguire tutto benissimo, in classico stile "serie tv". Anche Vertigo è un romanzo molto visivo e v divertirete a scoprire i nuovi ingegn tecnologici che l'autrice si inventa questa volta... Come le intossicandele.

Tante sono le cose che reputo geniali di questo romanzo: l'incipit forse è la principale.
Esattamente come The Tower, Vertigo si apre con un giallo: una ragazza è morta in circostanze misteriose....
Tutte le 430 pagine che si susseguiranno a ritmo sempre più frenetico ed appassionante saranno volte non solo a scoprire le dinamiche dell'incidente ma soprattutto a scoprirne l'identità di questa ragazza.
Tutte sono sospettate e sospettabili perché ciascuna di loro è sempre più invischiata nella rete di segreti, di bugie e di omissioni che si trascinano dallo scorso volume.
Katherine McGee è bravissima a giocare con i suoi personaggi e, nella fattispecie con le sue protagoniste femminili che in questo volume raggiungono un'evoluzione, anche psicologica, che ho apprezzato tantissimo. Un fatto dopo l'altro; un flash dopo l'altro, ci si ritrova a porsi sempre più domande e a fare tante supposizioni che verranno disilluse in un finale affatto scontato ma che lascia aperto, date le premesse, un nuovo romanzo pieno di sviluppi e colpi di scena. 

Il mio voto: 5 stelline

L'autrice


Kathrine McGee è nata in Texas, laureata in Letteratura Inglese e Francese a Princeton, ha concluso gli studi con un MBA a Stanford. È durante gli anni vissuti nel minuscolo appartamento di New York che ha cominciato a fantasticare sui grattacieli... e a scrivere. Questo è il suo romanzo d'esordio.

Il libro

editore: Piemme
genere: Distopico YA
pagine: 430
prezzo: 17.00 euro
Rilegato
eBook: 8.99 euro

Trama

New York, 2118. Il Tower è una meraviglia da mozzare il fiato, che svetta nel cielo di Manhattan. Lungo i mille piani della torre più tecnologica e futuristica del mondo, cinque ragazzi nascondono segreti inconfessabili. Leda farebbe qualsiasi cosa per cancellare il giorno peggiore della sua vita. È disposta a tutto per impedire che la verità venga a galla. Persino a fidarsi del suo nemico. Watt vorrebbe gettarsi il passato alle spalle, ma Leda continua a non dargli tregua, ricattandolo per raggiungere i suoi fini. Riuscirà a liberarsi di lei una volta per tutte? Rylin ha per le mani la migliore occasione che le sia mai capitata: una borsa di studio per una scuola dei piani alti. Ma significherebbe vedere ogni giorno il ragazzo a cui ha spezzato il cuore. Avery desidera solamente stare con la persona che ama, pur sapendo che è l'unica al mondo che non potrà mai avere. Che prezzo è disposta a pagare in nome del suo amore impossibile? E poi c'è Calliope, appena arrivata al Tower, così misteriosa, affascinante... e determinata a fare quello che ha sempre fatto: dimostrare di essere la più furba di tutti. Nell'ombra qualcuno li segue, mosso da un unico obiettivo: la vendetta. E in una torre alta mille piani un semplice passo falso può significare una caduta devastante.

1 commento:

  1. È vero, la scrittrice è bravissima a caratterizzare in tal modo i personaggi e mi lascia sempre senza parole al termine del romanzo.

    RispondiElimina